Numerosissimi i messaggi di solidarietà al consigliere regionale Roberto Cifarelli

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Polizia questura Matera

Numerosi i messaggi di solidarietà al consigliere regionale Roberto Cifarelli, la cui auto è stata oggetto di un atto intimidatorio nella notte tra lunedì e martedì.

“L’attentato dinamitardo perpetrato stanotte a Matera ai danni dell’auto del consigliere regionale Roberto Cifarelli -si legge in una nota dell’Anci Basilicata – è l’ultimo di una serie di episodi che in Basilicata hanno come obiettivo amministratori ed esponenti politici a vari livelli. È indispensabile non sottovalutare simili atti che colpiscono un territorio generalmente ritenuto immune dalla presenza della malapianta della delinquenza. Coloro che svolgono un ruolo politico ed istituzionale devono poter esercitare le loro funzioni tranquillamente e senza rischi. Per questa ragione mentre confidiamo nelle capacità e professionalità di magistratura e forze dell’ordine riconfermiamo l’impegno ad alzare la guardia perché l’intera comunità respinga con sdegno questi gravissimi atti. Matera in particolare è chiamata a far valere la sua tradizione di civiltà e di serena convivenza civile che ha caratterizzato la sua storia attraverso una risposta ferma e senza equivoci che unisca le forze politiche le associazioni e tutte le espressioni della città.

A Cifarelli va la solidarietà e la stima dell’Anci Basilicata”.

Basilio Gavazzeni e Angelo Festa, rispettivamente presidente della Fondazione Lucana Antiusura Mons. Vincenzo Cavalla e dell’Associazione Antiracket Famiglia e Sussidiarietà, esprimono solidarietà al Consigliere regionale Roberto Cifarelli per l’attentato di cui è stato vittima martedì 3 marzo.

“La bomba carta esplosa sotto la sua auto turba la pace sociale e potrebbe apparire triste premessa alla vicina competizione per la scelta del nuovo Sindaco.

Ci si augura che le Forze dell’Ordine stronchino l’illegalità all’opera e che la politica conti soltanto sul confronto delle idee e delle proposte per il bene comune”.

Il segretario generale della Femca Cisl Basilicata, Francesco Carella, esprime la sua vicinanza al consigliere regionale Roberto Cifarelli e si augura che i responsabili dell’attentato siano rapidamente individuati e processati.

“In questa fase storica molto delicata per le sorti del paese – commenta Carella – serve la convergenza di tutte le forze democratiche per arginare ogni deriva violenta”.

“Esprimo vicinanza e solidarietà, a nome del Gruppo consiliare regionale di Forza Italia, al collega consigliere regionale Roberto Cifarelli per il vile attentato subito nella notte a Matera a causa dello scoppio di una bomba carta che ha distrutto la sua automobile”.

Così il capogruppo di Forza Italia, Francesco Piro che aggiunge: “Auspichiamo che gli inquirenti facciano piena luce sull’accaduto. Lo scontro politico deve sempre rimanere nell’alveo del confronto dialettico, anche quando è aspro, ma mai può degenerare in un atto delinquenziale come quello accaduto stanotte a Matera”.

“Rinnoviamo – conclude – la nostra profonda stima come persona e collega a Roberto Cifarelli, al quale auguriamo di superare questo frangente con il sorriso di sempre”.

Il capogruppo della “Lega Salvini Basilicata”, Tommaso Coviello, esprime a nome di tutto il Gruppo Consiliare della Lega, piena solidarietà al consigliere Roberto Cifarelli per l’atto intimidatorio subito stamattina all’alba.

“Apprendere queste notizie fa raggelare il sangue”, dice il Capogruppo della Lega. “Colpire Cifarelli è come colpire ognuno di noi. Non ci sono parole per commentare un gesto così vile. Ci si può solo augurare che il responsabile venga presto individuato ed assicurato alla giustizia”.

La Cgil, Cisl e Uil di Matera esprimono la piena e totale solidarietà al Consigliere regionale e capogruppo del Pd Roberto Cifarelli per l’atto intimidatorio ricevuto nella notte.

Attentare con una bomba carta la macchina personale rappresenta un gesto vile e violento di fronte al quale non si può e non si deve rimanere indifferenti.

Come Organizzazioni rappresentative del mondo del lavoro, ribadiamo quanto ripetutamente denunciato circa la necessità di prendere atto che la Basilicata, sul piano della delinquenza organizzata, non rappresenti più un’oasi felice ma registra una maggiore interferenza degli aggregati criminali sempre più strutturati che tentano di infiltrarsi nell’economia locale attraverso attività illecite e intimidatorie.

Riteniamo altresì che, all’azione degli inquirenti, si associ l’intensificazione delle iniziative istituzionali e della società civile democratica sui diritti e sulla trasparenza fondamentali per irrobustire gli anticorpi della giustizia e legalità e preservare l’integrità della Regione Basilicata.

Il presidente Paolo Emilio Stasi e i soci del Circolo La Scaletta di Matera condannano fermamente il vile atto vandalico che questa mattina ha gravemente danneggiato l’auto del consigliere regionale della Basilicata, Roberto Cifarelli, ed esprimono solidarietà e vicinanza nei confronti dell’esponente politico.

“Un atto grave e molto preoccupante per la nostra città- ha commentato Stasi- che deve essere respinto con forza e unire la nostra comunità contro chi usa qualsiasi forma di violenza e intolleranza per esprimere il proprio dissenso”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 122volte!

Tags: , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto