Metaponto: Rubano due quintali d’uva, arrestati


I Carabinieri della stazione di Metaponto, collaborati dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato tre persone già censurate un 42enne, un 40 enne e un 39enne, tutti residenti in Bernalda, perché ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso.
Nel corso della nottata l’autoradio della Stazione Carabinieri di Metaponto, nel vigilare gli obiettivi sensibili, siti nelle vie del centro abitato e nella periferia della predetta frazione, tra i quali anche delle aziende agricole, site nella contrada “Pizzica”, venivano attirati dalla presenza di tre persone che alla vista dell’autoradio dei Carabinieri tentavano una precipitosa fuga, ma, loro malgrado, venivano prontamente acciuffati, anche per il tempestivo intervento dell’autoradio del Comando Compagnia di Pisticci, anch’essi allertati per dare supporto ai colleghi. I militari da immediati riscontri acclaravano che i tre malfattori avevano “visitato” un’azienda di proprietà di un Ginosino, asportando circa due quintali di uva da tavola che avevano già caricato su di mezzo di loro proprietà. Dalla identificazione dei malfattori emergeva che su di loro gravavano precedenti penali e pertanto venivano denunciati in stato di arresto alla magistratura. Gli arrestati venivano associati presso le loro rispettive abitazioni agli arresti domiciliari, per essere giudicati con rito direttissimo dal Tribunale di Matera. Il fenomeno dei furti in aziende agricole è stato attenzionato dal Comando Compagnia di Pisticci a seguito di analoghi eventi criminosi verificatisi nella zona e pertanto è stato potenziato il dispositivo di vigilanza degli obiettivi ritenuti sensibili ed appetibili dalla microcriminalità locale operante nell’hinterland della provincia Materana.
Fonte: Compagnia dei Carabinieri di Pisticci

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*