Metaponto: evade dai domiciliari, torna in carcere

polizia

La Polizia di Stato e i Carabinieri, al termine di un’attività congiunta, hanno condotto in carcere un giovane pregiudicato residente a Metaponto dopo che questi era evaso dal regime degli arresti domiciliari a cui era sottoposto.

Il giovane, 21 anni di origini napoletane e con diversi precedenti penali per reati contro la persona, il patrimonio e in materia di stupefacenti, stava scontando in regime di arresti domiciliari una pena di tre anni dal mese di gennaio del 2014.

Durante i controlli svolti, sia dal personale del Commissariato di Pisticci che dai Carabinieri della Stazione di Metaponto, è stato accertato che per due volte – l’ultima il 28 gennaio scorso – si era allontanato da casa fuori dalla fascia oraria che gli era stata concessa, dalle 11 alle 13, dall’Autorità giudiziaria.

Come se non bastasse, era stato anche colto alla guida di veicoli senza avere conseguito la patente.

Il Tribunale di Sorveglianza di Potenza, esaminati gli atti relativi ai controlli svolti, ha sospeso il regime dei domiciliari, ritenendolo non più adeguato, e disposto la traduzione in carcere del giovane presso la casa circondariale di Matera.

Il provvedimento è stato eseguito giovedì 19 febbraio.

Questura di Matera

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*