Menzione speciale all’Oscar del Bilancio per Azienda Sanitaria di Matera e ospedale San Carlo di Potenza

asm premio

Chiarezza delle poste contabili, trasparenza del bilancio sociale.

Sono solo alcune delle motivazioni che hanno indotto la commissione di valutazione della Ferpi (Federazione Relazioni Pubbliche Italiane), presieduta dall’ex Ministro ed economista Piero Giarda, ad assegnare per il secondo anno consecutivo alla Asm e all’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza, uniche nel Mezzogiorno, la menzione speciale per il bilancio.

La premiazione è avvenuta mercoledì pomeriggio a Roma durante la cerimonia del così detto “Oscar di bilancio”, che dà conto della analisi e delle valutazione condotte dagli esperti sull’ultimo bilancio approvato, quello del 2014.

Parte dal presupposto che una completa e tempestiva diffusione dell’informazione rappresenti uno dei canoni fondamentali di un corretto, equo ed efficiente funzionamento del mercato, e dunque di ogni moderno sistema economico.

La Commissione (di cui fa parte anche il prof. Elio Borgonovo del Cergas Bocconi di Milano) è composta da economisti ed esperti di primissimo ordine, che si occupano di esaminare gli aspetti di comunicazione e fruibilità dei documenti da parte di tutti gli stakeholder, secondo una logica di miglioramento della comunicazione economico finanziaria.

L’assegnazione del premio presuppone, come è avvenuto per la Asm ed il San Carlo, non solo la sussistenza del pareggio di bilancio, con l’aderenza completa dei documenti contabili ai principi di chiarezza, veridicità, trasparenza, intelligibilità introdotti dal decreto legislativo 118 del 2011, ma anche la predisposizione del bilancio sociale, ovvero la divulgazione degli obiettivi conseguiti dall’Azienda attraverso grafici e tabelle che dimostrano agli stakeholder (cittadini, enti locali, associazioni etc.) quanto e come le risorse pubbliche sono state spese per raggiungere gli obiettivi istituzionali.

Il premio è stato ritirato per la Asm dal direttore generale Pietro Quintro e dal direttore amministrativo Maria Benedetto (entrambi accompagnati da Vito D’Alessandro del Centro di Controllo Strategico della Asm), durante una cerimonia che si è svolta questo pomeriggio nella sala Capitolare presso il Chiostro del Convento di S. Maria sopra Minera a Roma, alla presenza di un folto gruppi di economisti e professionisti della Pubblica Amministrazione.

Quinto ha espresso grande soddisfazione ed orgoglio per il nuovo riconoscimento ottenuto dall’Azienda insieme al San Carlo, frutto -ha detto il manager- “dell’ottimo lavoro svolto con l’ex Dg Asm Rocco Maglietta”, attuale direttore generale del San Carlo. “Siamo particolarmente orgogliosi per la Asm e per la Basilicata -ha aggiunto Quinto- che porta a casa una doppia menzione, prova evidente di come l’attuale management sanitario è in grado di tenere i conti in ordine pur nella difficoltà di quadrare i bilanci. E’ doveroso che in questa fase di ristrettezze economiche -ha concluso Quinto- chiunque sia chiamato a gestire la cosa pubblica dia conto in modo chiaro e trasparente ai cittadini, come noi stiamo facendo con il bilancio sociale, come e dove le risorse vengono impiegate. Ogni euro deve essere tracciato perché tutti, in primis, gli utenti sappiano e possano giudicare la gestione della sanità in Basilicata, bene pubblico per eccellenza”.

 

Le aziende sanitarie ed ospedaliere/universitarie premiate

Aziende sanitarie:

– ASM Matera

–  Ausl Ferrara

– ULSS 4 Alto Vicentino

– ULS 6 Vicenza

– Uls 21 Legnago

 

Aziende ospedaliere/universitarie

– AOR San Carlo Potenza

– AOU Ancona

– AOU Parma

– AO Valtellina Val Chiavenna (SO)

– AOU Policlinico V. Emanuele Catania

– Ente Ospedaliero “Galliera” Genova.

 

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*