A Matera tre giorni dedicati alla formazione dei giovani cardiologi

Schermata 11-2456979 alle 14.46.01

Si terrà a Matera presso la Mediateca Provinciale (Palazzo dell’Annunziata), nei giorni 20-21-22 novembre, a partire dalle ore 9.00, il convegno di cardiologia SIC-ANMCO (società italiana di cardiologia  e associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri) dedicato alla formazione dei giovani cardiologi.

Con il patrocinio della Regione Basilicata, del comune di Matera, dell’ordine dei medici chirurghi della provincia di Matera e dell’Asm e dell’unità operativa di Cardiologia dell’ospedale “Madonna della Grazie”, la segreteria scientifica dell’evento è composta dai medici cardiologi Giacinto Calculli, presidente della sezione appulo-lucana della SIC, Pasquale Caldarola e Francesco Sisto.

Nel corso del convegno dalle migliori professionalità della cardiologia pugliese e lucana, verranno trattati, con taglio molto pratico, tutti gli argomenti di grande attualità sui temi della farmacologia cardiovascolare, dell’emodinamica interventistica coronarica, della gestione del paziente critico in terapia intensiva cardiologica, dell’elettrostimolazione e dell’elettrofisiologia.

La giornata conclusiva, fa sapere Calculli, sarà dedicata alla formazione e alle opportunità dei giovani cardiologi in Europa e di come si sta adeguando ai tempi la cardiologia nella rete ospedaliera italiana. E’ previsto, infatti, un confronto tra i presidenti nazionali delle società scientifiche cardiologiche e i decisori politici di alta rappresentanza.

Il convegno è accreditato ECM.

“Nel corso dei tre giorni di lavoro – ha detto il dottor Giacinto Calculli – saranno approfonditi temi di stretta attualità applicativa, che contribuiranno ad accrescere conoscenze e collaborazione tra le istituzioni cardiologiche della Puglia e della Basilicata”.

Il direttore generale f.f. dr. Andrea Sacco ha espresso a tutti i convegnisti gli auguri di buon lavoro e la certezza che si tratta di un qualificante evento per la sanità materana.

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*