Marconia:Carabinieri arrestano un rumeno per aggressione

I carabinieri della stazione di Marconia hanno arrestato un uomo reo di aver colpito un suo connazionale con una spranga di ferro. L’aggressore un 33enne, di nazionalità rumena, aveva premeditato l’agguato, dopo aver atteso in una zona buia che ben si prestava. Un vero e proprio agguato nei confronti di alcuni suoi connazionali nel centro abitato della frazione di Marconia, con i quali aveva avuto un alterco nel pomeriggio, per futili motivi, e colpiva, con una sbarra di ferro, una sua connazionale al capo che stramazzava per terra priva di conoscenza. L’aggressore dopo l’azione punitiva si dileguava per le vie periferiche. I militari della locale Stazione guidati dal Maresciallo Arcangelo Minei, con l’ausilio del personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pisticci su direttive del Capitano Pietro Mennone si adoperavano per il rintraccio dell’aggressore il quale veniva subito rintracciato e dopo alcune verifiche veniva dichiarato in arresto e, terminate le formalità di rito veniva condotto in carcere a Matera per restare a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il fatto di sangue per puro caso non ha avuto tragiche conseguenze. Continua il controllo del territorio nel centro abitato di Marconia che hanno dato dei concreti risultati sia sul piano repressivo che preventivo.
Nella medesima giornata in Gorgoglione, un pregiudicato che agli arresti domiciliari sostava innanzi ad un bar nel centro abitato, veniva pertanto bloccato e tratto in arresto per evasione e ricondotto presso la propria abitazione dove resterà a disposizione della magistratura in attesa di essere giudicato con rito direttissimo dal Tribunale di Matera che convalidava l’arresto.
Fonte: Compagnia dei Carabinieri di Pisticci

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*