Luca Braia e Maria Antezza aderiscono a “Italia Viva”

Scritto da Emmenews on . Postato in Politica

italia viva logo

Il consigliere regionale Luca Braia e l’ex parlamentare lucana Maria Antezza annunciano, attraverso un comunicato stampa congiunto, il loro passaggio a “Italia Viva”, il nuovo partito fondato da Matteo Renzi.

“Ci sono momenti nella vita politica – si legge nella nota – in cui contano soltanto la lucidità e il coraggio di fare chiarezza con se stessi e con gli altri, per restare fedeli agli impegni e ai vincoli da sempre assunti dinanzi alla comunità.

Continueremo a profondere il nostro impegno in politica, con e per le donne e gli uomini della nostra amata Basilicata, facendo ogni sforzo possibile a sostegno del progetto di Italia Viva che si caratterizza fondamentalmente nella sua Carta dei valori, il nuovo soggetto politico nato il 19 ottobre scorso per iniziativa di un gruppo di uomini e donne che insieme a tanti parlamentari ed amministratori comunali, provinciali e regionali di tutte le regioni italiane, ai nostri amici ed oggi Ministri della Repubblica Italiana Teresa Bellanova, Elena  Bonetti ed al Vice Presidente della Camera Ettore Rosato intorno alla leadership di Matteo Renzi, vogliono con rinnovato entusiasmo, amore e passione lavorare per contribuire a riformare la politica e con essa riformare il Paese Italia.

Vogliamo operare per formare una nuova classe dirigente, cercando in ogni paese della nostra regione di coinvolgere i cittadini sensibili che hanno a cuore le sorti delle proprie comunità e che vogliono impegnarsi da protagonisti facendo proposte, proponendo confronti e dibattiti, organizzando momenti di approfondimento senza porre vincoli di appartenenza, mettendo in campo un approccio inclusivo che eviti sterili contrapposizioni e provi sempre a progettare e costruire e mai a denigrare e distruggere; a loro dichiariamo la nostra totale disponibilità sperando possa tornare utile a sostenere tale azione da svolgere capillarmente sul territorio al fianco di associazioni, imprenditori e semplici cittadini.

Il documento politico allegato esprime sinteticamente le ragioni fondamentali che insieme a tanti amici oltre che amministratori di alcuni comuni della provincia di Matera che hanno voluto sin da subito aderire al progetto (Matera, Ferrandina, Policoro, Montescaglioso, Grassano, Rotondella, Scanzano, Stigliano, Tricarico, Gorgoglione, Pomarico, San Giorgio Lucano, Valsinni, Pisticci, Bernalda, Accettura, Calciano, Montalbano Jonico….) e con i quali abbiamo iniziato a condividere e programmare  il nostro lavoro  di sensibilizzazione capillare sull’intero territorio di Basilicata”.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 95volte!

Tags: , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto