Lista Civica Italiana in difesa della Costituzione

Giovanni Mastronardi

“Lista Civica Italiana – Cittadini Protagonisti” sottoscrive, promuove ed invita tutti i cittadini a firmare la petizione  in difesa della costituzione.

Nel caldo delle ferie d’agosto la scellerata alleanza di sinistra e destra PD-PDL vuole attuare un vero e proprio “golpe istituzionale” tentando di imporre il presidenzialismo per decreto, modificando di fatto uno dei punti cardine della Costituzione, l’articolo 138. I partiti più perdono credibilità e voti e più cercano di blindarsi al potere, tutti assieme, con la benedizione del Presidente della Repubblica, difendono e mantengono i privilegi di una legge elettorale che gli consente di essere loro a scegliere per i cittadini chi far entrare in parlamento. Ora vogliono anche assicurarsi maggior potere nelle mani di un “premier assoluto” andando esplicitamente contro quanto abbiamo già espresso con il referendum del 2006….In pochi giorni  200.000 italiani hanno firmato una petizione promossa e sottoscritta,  da politici,   personalità della cultura e dello spettacolo fra i quali ci piace citare  Gustavo Zagrebelsky, Salvatore Settis,   Salvatore Borsellino, Don Ciotti,  Gino Strada, Milena Gabanelli,   Adriano Celentano, Maurizio Crozza,  Aldo  Busi, Ficarra e Picone, Gene Gnocchi,  Gianna Nannini.

Per  sottoscrivere l’appello, si può firmare  la petizione sul sito de Il Fatto Quotidiano:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/26/costituzione-stravolta-firme-contro-presidenzialismo/667514/

Post correlati

2 Commenti

  1. La più bella del mondo è un pezzo di carta vecchia con articoli che fanno ridere. Niente è eterno, tanto meno delle regole scritte più di mezzo secolo fa. Perché non copiare pari pari la costituzione di uno degli stati europei? uno a caso e sicuramente ne troviamo una migliore.

  2. La Costituzione italiana andrebbe profondamente revisionata.., rimane il fatto che quello che stanno portando avanti è un vero colpo di mano per instaurare un ulteriore accentramento del potere decisionale con la figura del presidente forte.
    La cosa grave è che il tentativo utilizza un percorso non legale e apertamente in contrasto sia con la Costituzione vigente sia con la volontà dei cittadini italiani.
    La dittatura si auto-legittima!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*