Jonica: inaugurate le gallerie di Montegiordano


Dopo trent’anni vedono finalmente la luce le gallerie costruite sulla statale 106 Jonica nel tratto che collega Montegiordano ad Amendolara. 
E’ stato infatti aperto al traffico il tratto interessato dai lavori di ammodernamento della piattaforma stradale della variante alla strada statale 106 Jonica dal km 402,400 al km 406,500.
Trent’anni per completare 4 chilometri e lunedì mattina per festeggiare questa giornata storica c’erano davvero tutti sotto la galleria di Montegiordano, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, il governatore della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, il presidente della Provincia, Gerardo Mario Oliverio e il sindaco di Montegiordano, Francesco La Manna, il vescovo di Cassano, monsignor Vincenzo Bertolonei.
In tutto quattro chilometri di strada che da località Settimo Cielo ai confini con il territorio di Rocca Imperiale arrivano fino a Baia Bella di Roseto Capo Spulico, superando tutto il tratto del centro abitato montegiordanese che da adesso potrà essere finalmente salvaguardato dall’afflusso del traffico della statale Jonica.
E durante la manifestazione di inaugurazione non si poteva non parlare dei grandissimi ritardi con cui l’opera è stata consegnata, un problema che il ministro Matteoli ha generalizzato a tutta Italia,  essendo il nostro l’unico paese in Europa ad aver approvato una legge negli anni Sessanta che vietava le infrastrutturazioni. I ritardi si sono accumulati in quel periodo.
Una giornata comunque importante come lo stesso ministro ha sottolineato ai nostri microfoni.

Post correlati

1 Commento

  1. montegiordano li martedi’1 febbraio 201

    ”IL lider provinciale di cosenza antonio maiuro del fronte verde ecologisti indipendenti”,” chiede al direttore di poste italiane di montegiordano”, un incontro per comprendere cosa succede e qualè il problema ha montegiordano, e chiedere quali sono questi disagi che affliggono montegiordano.

    IL lider del fronte verde ecologisti indipendenti ”antonio maiuro”,chiede al direttore delle poste” un dibbattito pubblico o una conferenza stampa. ”il lider del fronte verde antonio maiuro” dichiara,che ha suo avviso, la stampa può preparare questo evento, io stesso lo faccio solo per il rispetto ed il bene che porto alla mia città di origine, dichiara il lider del fronte verde maiuro”io lo faccio solo per chiedere lumi sui problemi che”riguardano è affliggono i cittadini dell’altgo ionio cosentino denominato montegiordano,” piccolo paese della provincia di cosenza”, paesino abbandonato ha se stesso. io come lider politico ”del fronte verde” chiedo lumi è chiarimenti,è chiediamo” perchè i lavori del’ufficio postale ancora oggi non sono stati ancora completati?” in qualità di lider provinciale del fronte verededichiara il neo lider del(FVR)vorrei portarvi ad un compromesso con la cittadina ionica,” nel prendervi un impegno con loro nel risolvere la questione dello squallore di tutte qeste decisioni,che a mio avviso, sono orrende! <>”, ha mio avviso dichiara, e continua maiuro,significa infischiarsene nel risolvere i problemi. Il coordinatore e lider provinciale di cosenza del fronte verde antonio maiuro ha giorni arriverà ha montegiordano, per vedere qull’orrenda e nuova opera che ancora oggi hanno collocato è obligato a stare in silenzio ed ha fare accettare hai cittadini di montegiordano una nuova oscena scelta di civiltà,”quale?accettare di un nuovo ufficio postale un container! ”il lider del fronte verde dichiare e conclude nella nota” un nuovo ufficio postale un container che ha nostro avviso ci porta ha capire che poste mobili hanno delle cattive scelte di vita,Quale? fregarsene dei problemi .

    di antonio maiuro

    coordinatore provinciale del
    fronte verde ecologisti indipendenti.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*