Intensi i controlli di Polizia nel fine settimana, 5 persone denunciate

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

FOTO Polizia

Nei giorni scorsi, gli Agenti di Polizia, durante gli oltre 60 posti di controllo effettuati in questo centro cittadino e lungo le principali arterie stradali ad esso adducenti, hanno proceduto al controllo di 1.350 persone e 400 veicoli nonché comminato 6 sanzioni per violazione delle norme del Codice della Strada.

Sono state effettuate attività di verifica presso 8 esercizi pubblici e 5 persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica per la commissione di reati.

Nel corso di specifici servizi svolti nel rione Sassi, gli Operatori sono intervenuti in una viuzza, dove alcuni cittadini avevano segnalato schiamazzi che disturbavano il riposo notturno, tra l’altro interrompendo sul nascere un litigio dagli esiti sempre incerti e pericolosi. Presso l’abitazione da dove provenivano le urla, sono state individuate tre donne in stato di ebrezza alcolica. Con non poca difficoltà sono state ricondotte alla calma e due di loro sono state denunciate per essersi ripetutamente rifiutate di fornire le proprie generalità. Avevano persino contattato il 113 per segnalare di essere importunate da due persone in divisa che si spacciavano per poliziotti.

Un altro equipaggio è intervenuto per soccorrere un automobilista che, mentre transitava lungo la strada statale 7 in direzione di Altamura, era stato colpito alla spalla destra da una pietra lanciata con forza, dopo aver infranto il finestrino anteriore lato passeggero. Fortunatamente l’uomo era riuscito a mantenere il controllo della macchina evitando ulteriori gravi conseguenze dovute allo sconsiderato gesto.

Gli agenti, dopo aver soccorso e ascoltato il malcapitato, hanno individuato e rintracciato l’autrice del lancio in una donna proprietaria di un terreno agricolo adiacente la strada percorsa dalla vittima. La stessa ora dovrà rispondere davanti all’Autorità giudiziaria materana del reato di danneggiamento aggravato.

Nei confronti di un cittadino extracomunitario risultato non in regola con il permesso di soggiorno il Questore ha disposto l’Ordine a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni. L’uomo è stato controllato dal personale delle Volanti che sono intervenuti presso il locale Ospedale, dove il soggetto aveva ricevuto le cure per una caduta accidentale allontanandosi poi senza fornire i propri dati personali. Dopo essere stato rintracciato, l’individuo che era privo di documenti d’identità ha fornito agli agenti delle generalità false e perciò è stato anche denunciato alla Procura della Repubblica.

Durante un altro accertamento, un soggetto gravato dalla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. è stato denunciato all’Autorità giudiziaria per inosservanza degli obblighi prescritti.

A Matera, infine, una ragazzina di 11 anni si era allontanata da casa e aveva spento il proprio cellulare dopo un litigio con i genitori, lasciandoli in uno stato di grande agitazione, preoccupati per quel che avrebbe potuto compiere dopo la discussione avuta.

Non appena allertati, gli equipaggi delle Volanti, coordinati dalla sala operativa della Questura, si sono posti alla ricerca della minorenne sulla base delle descrizioni fisiche fornite dai genitori portandosi nei diversi luoghi che abitualmente frequenta.

Dopo un’intensa ricerca, un equipaggio è riuscito a rintracciarla in un parco pubblico cittadino, dove la ragazzina ha tentato di nascondersi alla vista degli agenti. Mostrandosi comprensivi, gli operatori hanno a lungo parlato con la minorenne e, seppur con non poche resistenze, l’hanno convinta a ritornare a casa dove è stata riaffidata alle cure dei genitori, del tutto sollevati per il positivo epilogo della vicenda.

Questura di Matera

Commenti

Questo articolo è stato letto 125volte!

Tags: , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto