Inaugurato il nuovo portale del Commissariato di Polizia on line

commissariato ps online

E’ stato inaugurato il nuovo portale del Commissariato di Polizia online.

Il sito web www.commissariatodips.it è stato innovato per essere al passo con i tempi dei social network e permette di avere delle risposte immediate, in tempo reale, per evitare di cadere nelle tante trappole che ci sono online.

E’ un servizio all’avanguardia per il cittadino, gestito dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni che si avvale di investigatori, tecnici ed esperti capaci di fornire risposte in materie giuridiche e sociali.

Tra le novità spicca l’innovativa pagina Facebook del Commissariato online. L’intervento, che ha permesso di rimodulare con nuove funzionalità e maggiore efficacia la piattaforma già esistente, punta alla valorizzazione della sicurezza informatica in tutte le sue declinazioni.

La ratio è rendere sempre più fruibile e semplice la possibilità per il cittadino di interagire con la Polizia senza la necessità di uscire di casa per recarsi al commissariato.

Come funziona.

E’ suddiviso in tre macro aree di intervento di facile consultazione denominate:

Informati – contenitore di informazioni, approfondimenti, notizie e consigli su haking, fishing, e-commerce ed altri temi di grande interesse informatico;

Domanda – strumento per entrare in contatto con gli esperti per la richiesta di informazioni e consigli, forum;

Collabora – area ove è possibile effettuare segnalazioni e   sporgere denunce on-line relative a reati telematici.

Ogni denuncia compilata online viene recapitata, telematicamente, all’Ufficio della Polizia Postale e delle Comunicazioni   prescelto dall’utente, ove poi si recherà per la sola formalizzazione. Infatti, una rete dedicata connette gli Uffici presenti sul territorio con la sede centrale del Commissariato.

Particolare attenzione merita la gestione del servizio “informazioni” e “segnalazioni”, dove gli operatori sono chiamati a svolgere un’attenta analisi delle richieste inoltrate dagli utenti per la risoluzione delle loro problematiche.   Nella maggior parte dei casi le segnalazioni prevedono una fase preliminare di accertamento delle fenomenologie rilevate per dare poi spazio ad una eventuale e più complessa attività di indagine che vede anche il coinvolgimento degli Uffici territoriali.

Possiamo definirlo un vero e proprio “Ufficio Relazioni con il Pubblico” attraverso uno sportello telematico che l’utente della rete può facilmente raggiungere stando comodamente seduto nella propria abitazione per formulare quesiti,   chiedere consigli prima di eseguire qualsiasi tipo di operazione sul web evitando in tal modo di cadere vittima di illeciti.

Il Commissariato offre, inoltre, altri servizi: le news ed il forum.

Le prime, costantemente aggiornate, offrono la possibilità di conoscere in tempo reale nuove forme di truffe operate in Rete, nonché   di essere informati su nuove tipologie di software dannosi.

Il forum offre diverse tipologie di argomenti   legati alla sicurezza informatica ed alle fenomenologie criminali che si verificano sulla rete Internet.

La particolarità di questo servizio è che il cittadino dialoga direttamente con un esperto informatico ed ottiene risposte in tempo reale.

Il prossimo appuntamento nel forum con l’esperto è previsto per il 5 novembre alle ore 15 sul tema: “I giovani e la Rete: l’uso ‘sicuro’ dei social network”.

In considerazione della continua e costante evoluzione del mondo della comunicazione, la cui massima espressione sono oggi i social network, il nuovo portale non poteva non essere presente con la sua attività informativa sulla   community più famosa e utilizzata del momento Facebook.

Dal Commissariato è possibile, altresì, accedere ad ulteriori servizi di approfondimento che riguardano passaporti, armi, immigrazione, minori nonché la modulistica da scaricare per ottenere licenze, autorizzazioni e documenti.

In ambito europeo  ed in tema di   e- Government   il Commissariato di P.S. on-line nel 2007 ha vinto il premio riservato alla categoria “Most Inspiring Good Practice” nell’ambito del concorso biennnale “European e-Government Awards 2007”.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*