Il Forum Ambientale Permanente presenta documento programmatico sulla Valbasento

Valbasento

Lunedì 7 aprile, alle ore 11:00, si terrà, presso la Sala consiliare del Comune di Pisticci (Piazza Umberto I), la conferenza stampa convocata dal Forum Ambientale Permanente (FAP), organo costituito con delibera del Consiglio Comunale di Pisticci. Durante l’incontro verrà presentato il documento programmatico contenente analisi, proposte e richieste riguardanti la complicata questione Valbasento, dal punto di vista ambientale, sanitario, economico ed occupazionale.

L’occasione sarà utile anche per illustrare le posizioni del FAP alla cittadinanza, nell’ottica di quell’attività di comunicazione finalizzata al maggiore coinvolgimento della comunità su una tematica di assoluto interesse sociale, soprattutto per le problematiche connesse alla salute.

Interverranno il Presidente del FAP, Nicola Cirigliano, l’Assessore comunale all’Ambiente, Pasquale Domenico Grieco, e il Sindaco di Pisticci, Vito Anio Di Trani, per le conclusioni.

Il rincorrersi, negli ultimi mesi, di dati sempre più allarmanti circa i livelli di compromissione ambientale dell’area, ha riproposto prepotentemente la questione Valbasento come nodo centrale da sciogliere per garantire un reale sviluppo sostenibile dell’area. Non a caso il FAP, formalmente operativo da soli 3 mesi, ha individuato questa tematica come priorità assoluta nella sua agenda operativa.

Il documento formula una ricognizione storica dell’area industriale di Pisticci Scalo e  presenta un’analisi della situazione attuale, che mette in risalto come in Valbasento si sia ormai determinato uno status di sostenibilità ambientale esaurita. Questo quadro allarmante non ha solo ripercussioni sulla salute umana, ma anche strette connessioni con altri settori economici, quali il turismo e l’agricoltura, che creano valore aggiunto sul territorio ma potrebbero essere compromessi senza un intervento deciso e risolutivo sulle fonti di inquinamento.

E’ necessaria, pertanto, una fortissima assunzione di responsabilità in relazione al futuro della valle. Vanno rimossi i fattori di impatto ambientale e tutti quegli elementi di incoerenza rispetto ad una prospettiva di rilancio che sia autenticamente compatibile con i principi di tutela della salute umana e di tutti gli altri fattori in gioco.

Il documento rappresenta un punto di partenza per le attività del Forum. Alla sua presentazione seguiranno una serie di azioni coerenti e consequenziali che verranno illustrate nel corso della conferenza stampa.

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*