I 24 Grana chiudono il Metaponto Beach Festival


Dopo la parentesi teatrale con l’attore e regista lucano Rocco Papaleo, domenica 19, dalle ore 22:30, il Metaponto Beach Festival tornerà a suonare la musica indipendente nell’ultima serata dell’VIII edizione.
Saranno i 24 Grana a mettere il punto alla tre giorni che da venerdì 17 agosto ha trasformato il castello Torremare di Metaponto in un affascinante presidio della cultura mediterranea dove, oltre ai concerti, si propongono mostre, appuntamenti teatrali e laboratori artistici dedicati ai bambini.
Nell’era dei social network, la band partenopea di Francesco Di Bella & Co., nata nel grande fermento culturale e sociale degli anni ’90, ha già annunciato la tappa di Metaponto sulla pagina facebook ufficiale seguita da quasi 18.000 fan con un post che non mancherà di ricevere centinaia di “Mi piace”.
Nella rock night del festival più cool della costa ionica, i 24 Grana inviteranno il pubblico del Metaponto Beach a salire su “La stessa barca”, quella che dà il titolo al loro ultimo capitolo discografico, un disco molto atteso che non ha deluso le aspettative di fan e critica, il cui tour è partito da Londra nel 2011. Sarà una serata post-metropolitana scandita dal sound secco, nervoso ed essenziale di Renato, Giuseppe e Alessandro sul cui tappeto scorrerà la voce di Francesco, in un continuo alternarsi di dialetto e italiano.
I napoletani doc, prima di monopolizzare palco e pubblico, lasceranno spazio agli Oaks Factory, progetto di musica elettronica, contaminata da Trip Hop e Broken Beats, e agli Esquelito, vincitori delle selezioni regionali dell’Italia Wave Band, uno dei più importanti contest nazionali per gruppi emergenti che quest’anno ha registrato in Basilicata una partecipazione da record, con 43 band iscritte. Divertenti e scanzonati nelle loro esibizioni e nei loro testi in inglese, quello degli Esquelito è un “rock all’osso” che rende autentico e stravagante il loro primo ep “Bananas”.
Anche l’ultima giornata del Metaponto Beach Festival riserverà uno spazio agli appuntamenti con i bambini che, a partire dalle 18:30, potranno assistere al teatro dei burattini nel consueto Laboart.
Ancora poche ore per visitare la mostra fotografica “stage/offstage” in cui l’artista Antonia Tricarico ha creato un parallelo tra ciò che il pubblico percepisce del musicista e ciò che quest’ultimo rivela scendendo dal palco. Quale location migliore per questa esposizione se non un festival che ha fatto dell’informalità e della prossimità tra big e artisti emergenti la sua cifra stilistica?
Il Metaponto Beach Festival è una produzione delle associazioni Krikka, Laboart e Multietnica.
Per aggiornamenti: www.metapontobeach.it, pagina Facebook dell’evento “Metaponto Beach Festival”. Per info e tickets: info@metapontobeach.it, 3393089013.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*