Enea: Sindacati scrivono a Commissario Lelli per servizi esternalizzati

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

In una nota congiunta Cgil, Cisl e Uil di Matera hanno scritto al commissario dell’Enea, Lelli per attenzionarlo sui servizi esternalizzati presso il centro di Rotondella.
Il sindacato ha chiesto a Lelli di intervenire “nel reperimento di quelle risorse che sono necessarie a non determinare, dal 1° settembre, ciò che le decisioni del Centro Enea di Rotondella hanno lasciato presagire, ossia la diminuzione delle ore in capo ai lavoratori addetti al servizio di pulizia”.

“Negli ultimi anni, – si legge nella lettera –  presso il Centro Ricerche Enea di Rotondella, i servizi esternalizzati in generale hanno subito consistenti tagli con conseguenze negative sui redditi e sui salari dei lavoratori interessati.

Non si può continuare però con questa tendenza, peraltro non condivisibile, di intervenire sui contratti dei lavoratori dei servizi esternalizzati.
La crisi, i tagli indiscriminati sulle risorse destinate allEnea, non possono determinare in automatico un impoverimento ulteriore e continuo dei servizi e dei contratti individuali dei lavoratori, già ridotti allosso.
Nello specifico, – continua la lettera –  i lavoratori delle pulizie sono già part time (17 lavoratori, di cui una parte a 20 ore settimanale e una parte a 24 ore settimanali); hanno salari già molto bassi.
Non si può nuovamente chiedere loro (che hanno un salario medio di 400 euro mensili) di rinunciare a quelle poche ore di lavoro che essi oggi hanno.
Riteniamo poi inesatto affermare che essendo diminuito il personale Enea, le pulizie devono subire un decremento.
Intanto il trasferimento del personale Enea non è stato da noi voluto o disposto ma anzi abbiamo sempre richiesto che quel personale trasferito venisse comunquerimpiazzatocon nuove assunzioni.
Abbiamo ritenuto in qualsiasi occasione di confronto (e ciò è stato ribadito nel documento consegnato, il 1°giugno, alla Commissione Industria del Senato e alla S.V.) che per noi il Centro Enea di Rotondella va potenziato, rilanciato, rafforzato e non depotenziato come sta accadendo negli ultimi tempi (meno risorse, meno assunzioni, minore personale, mancata valorizzazione del personale specializzato e qualificato presente). 
I macchinari, i laboratori, tutta la tecnologia lì presente, vanno utilizzati e non lasciati in stato di abbandono.
 Lo stesso Centro – proseguono i sindacati –  deve ricevere manutenzione continua perché noi crediamo nel suo rilancio e non vogliamo il suo impoverimento.
Il sindacato Le chiede pertanto di intervenire nel reperimento di quelle risorse che sono necessarie a non determinare, dal 1° settembre, ciò che le decisioni del Centro Enea di Rotondella hanno lasciato presagire: diminuzione delle ore in capo ai lavoratori addetti al servizio di pulizia. 
Si tratta di somme che non sono ingenti ma grazie alle quali si eviterebbe quel disagio sociale già imperante tra i lavoratori.
Riteniamo poi che la qualità del servizio e la qualità del lavoro devono avere pari dignità: gli ambienti devono ricevere pulizia e manutenzione di qualità ma ciò non verrebbe garantito se le ore continuano ad essere tagliate.
Il bando di gara, a licitazione privata, licenziato, circa un mese fa, dal Centro Ricerche Enea di Rotondella, è stato impostato in un modo tale da determinare nei confronti dei lavoratori interessati tagli alle loro ore di lavoro, dovendo però assicurare il servizio per gli stessi ambienti.
Le scriventi hanno denunciato l’inopportunità di tale ridimensionamento alla luce del fatto che in tempi di crisi non si può incidere solo ed esclusivamente su servizi che sono comunque essenziali per il centro.
La invitiamo, alla luce anche di quanto auspicato dal tavolo prefettizio del 30 luglio  a potersi Ella attivare per reperire quelle risorse (somme non ingenti ma circa 15mila euro) atte a ripristinare le attuali ore dedicate a tale servizio mantenendo inalterati i salari dei lavoratori a cui vanno confermati gli attuali contratti di lavoro e le attuali garanzie contrattuali (trasporto con mezzo aziendale dal luogo di residenza al luogo di lavoro, anche tale diritto viene negato nel nuovo bando a licitazione privata).
Le ricordiamo – conclude la lettera – infine quanto fu detto nellaudizione della Commissione Industria: il sindacato espresse ferma richiesta di non variare nulla rispetto agli attuali appalti dei vari servizi esternalizzati attendendo fiduciosi gli esiti dei lavori della Commissione industria. 
La direzione del centro ricerche Enea di Rotondella ha proceduto invece a modificare alcuni contratti (da subito quello delle pulizie ma non dimentichiamo che dal primo settembre si vogliono ridurre le ore anche dei lavoratori addetti al facchinaggio) nonostante tale nostra richiesta era sembrata potere esser accolta dalla direzione stessa.
Le scriventi auspicano un suo intervento atto a scongiurare i problemi ora rappresentati poiché al sindacato preme che questo Centro sia e rimanga un fiore allocchiello nellambito della ricerca e dei servizi assicurati alla collettività lucana.”
Commenti

Questo articolo è stato letto 528volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto