Digitale Terrestre in Basilicata: il Corecom non esclude qualche disagio

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


Il passaggio alla tv digitale, previsto in Basilicata dal 24 maggio all’otto giugno a causa della complessità del nostro territorio determinerà inizialmente qualche problema di corretta ricezione del segnale, specialmente nelle aree di confine. Sono certo che i soggetti interessati, a partire dalla Rai e dalle sue consociate, stanno operando per limitare al massimo eventuali disservizi”. 
E’ quanto dichiara il presidente del Corecom Basilicata, Ercole Trerotola, in occasione della presentazione del Codice per gli utenti, condiviso da Regione Basilicata, Corecom, Arpab, Confartigianato, Cna, Associazioni di Consumatori e Anaci Basilicata.
 “Il Corecom – continua Trerotola – attraverso il tavolo tecnico sul Dtt, ha messo in campo ogni iniziativa utile a garantire ai lucani una buona qualità tecnica del nuovo servizio. 
E’ anche essenziale – conclude Trerotola – una corretta informazione, soprattutto per tutelare e supportare i cittadini meno esperti”. 
“Abbiamo messo in campo tutte le iniziative necessarie a garantire ai lucani una corretta informazione per garantire una buona qualità tecnica del nuovo servizio”, aggiunge Massimo Carcuro consigliere del Corecom con delega al digitale terrestre. 
“Grazie al lavoro del tavolo tecnico istituito dal Corecom di Basilicata e composto da esperti e rappresentanti delle istituzioni – osserva Carcuro – abbiamo predisposto, a cura dell’Ufficio Stampa della Giunta Regionale, il sito web www.digitaleterrestre.basilicata.it dove sono pubblicate tutte le notizie necessarie e abbiamo definito l’importante codice etico degli antennisti. In questa fase di transizione vogliamo evitare che l’aggiornamento tecnologico del sistema si ripercuota negativamente sui cittadini. 
E’ ora necessario – conclude Carcuro – che operatori e istituzioni lavorino per facilitare la funzionalità degli impianti di ricezione, operando soprattutto a favore delle fasce più deboli della popolazione lucana”.
Commenti

Questo articolo è stato letto 338volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto