DIGA DEL BASENTELLO: PER COLDIRETTI “ LA MISURA È COLMA”

Bestiame che morirà di sete, campi destinati alla desertificazione e i dipartimenti Ambiente e Agricoltura della Regione Basilicata che “probabilmente hanno altro a cui pensare”. La Coldiretti, il Consorzio di bonifica, l’Eipli, gli agricoltori e gli allevatori, hanno scritto e manifestato più volte il loro dramma, ma la diga del Basentello “continua a svuotarsi nell’indifferenza delle autorità preposte a discutere per trovare la soluzione al problema”. Per questo martedì 25 gennaio, a partire dalle ore 10,  agricoltori e allevatori accompagnati dal loro bestiame e dai trattori, con la Coldiretti in testa, manifesteranno nei pressi dell’invaso e denunceranno il “disinteresse del comparto agricolo da parte della Regione Basilicata”. “Chiediamo urgentemente un tavolo di discussione – conclude il direttore dell’organizzazione agricola lucana, Aldo Mattia – così da trovare la soluzione giusta”.

Post correlati