Dialisi a Policoro, sindaco Leone chiede se ne discuta a Conferenza Sindaci

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Andare aldilà delle vecchie logiche di campanile e badare alla sostanza, alle reali e concrete esigenze dei nostri concittadini: lo chiedo a Vito Di Trani, sindaco di Pisticci, doppiamente collega perché non solo sindaco, ma anche medico come me”.
Con una lettera inviata al Presidente dell’Area Programma “Metapontino Collina Materana”, Vincenzo Francomano, e per conoscenza ai 16 sindaci dell’Ambito, il primo cittadino di Policoro, Rocco Leone, ha chiesto di discutere, nella prossima Conferenza dei Sindaci, dell’opportunità di spostare il Reparto di Dialisi dal nosocomio di Tinchi a quello di Policoro, e di fare del presidio ospedaliero pisticcese un vero e proprio Polo per la ricerca scientifica nel campo della Neuropsichiatria infantile con il riavvio del progetto della Fondazione “Stella Maris”.
Si tratta – spiega Leone – di un’idea fondata su oggettive basi che l’ottimo medico Di Trani conosce bene: una dialisi senza Rianimazione è un rischio quotidiano per i tantissimi pazienti che si recano a Tinchi, e che, paradossalmente, abitano prevalentemente lungo la costa ionica: spostare la Dialisi a Policoro, che ha una Rianimazione efficiente, darebbe ossigeno ai tanti che devono macinare km per curarsi”.
Ma c’è un altro aspetto – prosegue il sindaco della città ionica – che vorrei porre all’attenzione della sensibilità di Di Trani e di tutti i sindaci del nostro Ambito: attivare un Centro di ricerca e riabilitazione per la Neuropsichiatria infantile, con l’Istituto di Ricerca “Stella Maris”: un progetto nobile ed ambizioso che darebbe lustro al presidio di Tinchi, unico Centro in tutto il Meridione, e che darebbe impulso economico al territorio pisticcese, che si vedrebbe una crescita in termini occupazionali e produttivi dell’intero indotto”. “Invito il Sindaco Di Trani e l’intera cittadinanza pisticcese – conclude Leone – a riflettere concretamente sull’opportunità di un simile riordino sanitario: ne beneficerebbe l’intero territorio regionale”.
Commenti

Questo articolo è stato letto 478volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto