Crolla palazzina a Matera

Crollo Matera

Si scava ancora tra le macerie in vico Piave a Matera, alla ricerca di altri due dispersi  a seguito del crollo di una palazzina di tre piani in pieno centro storico.

I fatti sono accaduti attorno alle 7,30 di sabato mattina; le cause sono ancora da accertare.

Due persone sono già state tratte in salvo.

Sul posto ci sono Vigili del Fuoco, Carabinieri e operatori del 118. Impressionante la scena che si sono trovati davanti i soccorritori, che si sono subito accorti di alcuni lamenti provenienti dai resti della palazzina e hanno cominciato subito a scavare, a mano per timore di nuovi cedimenti.

Presenti anche il viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico, il prefetto, Luigi Pizzi e il sindaco della città dei Sassi, Salvatore Adduce. Nel pomeriggio anche il presidente della Regione, Marcello Pittella, che avrebbe dovuto partecipare nel pomeriggio, a Potenza, ai lavori della direzione regionale del Partito Democratico, ha deciso di annullare l’impegno, e si è recato  a Matera sul luogo del crollo.

Sul luogo è giunta anche il pubblico ministero del Tribunale di Matera, Annunziata Cazzetta

Il crollo ha parzialmente coinvolto anche edifici attigui, che sono stati evacuati.

Crollo Matera

Il primo ad essere messo in salvo è stato un anziano, soccorso dai Vigili del Fuoco e dai sanitari del 118 che lo hanno trasportato all’ospedale Madonna delle Grazie.

Poco dopo, spostando pietra a pietra, è stata recuperata una donna di 38 anni, ancora viva, tra gli applausi dei vicini e dei curiosi raccolti intorno al luogo del disastro.

Sono due le persone che al momento risultano ancora disperse nel crollo: un uomo di 58 anni e una donna di 31.

Per individuarli sono entrati in azione anche i cani.

Foto Giovanni Martemucci – Martemix

Post correlati

Ultime

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*