Corsa: torna la “StraMarconia”

FotoStraMarconia2012_3

Marconia si prepara a correre per combattere il cancro in quella che è oramai diventata una tappa fissa dell’estate lucana, la StraMarconia Emanuele Angelone, in programma nel pomeriggio di mercoledì 14 agosto.

L’appuntamento è alle 14:00 per le ultime iscrizioni che si chiuderanno alle 16:30, ad eccezione dei tesserati Fidal che potranno prenotare la propria partecipazione entro le 24:00 del 12 agosto, direttamente sul sito www.fidal.it.

Il raduno è in Piazza Elettra dove, a partire dalle 17:30, in attesa del colpo di avvio, sono previste attività di animazione a cura di Claudio Carella e di preparazione fisica sotto la supervisione di Concetta Santamaria.

Scaldati i muscoli e indossati i pettorali di gara, si partirà alle ore 19:00 per seguire un percorso che toccherà le principali vie della popolosa frazione pisticcese – tra le altre, Viale Ontario, Via 4 Caselli, Via San Giovanno Bosco – e transiterà da Via Togliatti, dove abitava Emanuele Angelone, il giovane appassionato di corsa, stroncato qualche anno fa da un tumore, a cui è dedicata la manifestazione e l’associazione che la organizza.

L’evento podistico è aperto a tutti, anche ai bambini che, alle 18:30, correranno per 1,5 chilometri in un percorso più breve appositamente dedicato a loro.

Gli adulti, invece, potranno scegliere se competere nella categoria Senior Dilettanti (6 km) o Senior Professionisti (12 km).

In ogni caso la loro performance sarà seguita e valutata, per la prima volta nella storia della stracittadina marconese, da cronometristi e giudici nominati dalla Fidal, la Federazione Italiana di Atletica Leggera.

La proclamazione dei migliori nelle 6 categorie previste (Junior 4/7 anni e  8/12 anni, Under e Over 40 Senior 6 km, Under e Over 40 Senior 12 km) avverrà alle ore 21:00, ma la vittoria sportiva non è l’unico obiettivo dei corridori della StraMarconia che sanno di partecipare ad una competizione in cui l’agonismo diventa lo strumento attraverso cui tagliare i traguardi della solidarietà, dell’aggregazione e della sostenibilità ambientale.

“Si tratta di partecipanti attenti e sensibili alle tematiche sociali e al benessere fisico”, precisano gli organizzatori, sottolineando che in 5 anni la StraMarconia ha visto correre persone provenienti non solo dalla Basilicata, ma anche dalla Puglia e dalla Calabria oltre ai numerosi villeggianti d’agosto che, per un giorno, abbandonano la spiaggia per raggiungere il centro abitato.

“Ai turisti diamo la possibilità di cogliere in pieno l’identità della comunità meridionale in uno dei suoi momenti aggregativi più importanti. Ci piace immaginare che tutti, lucani e non, italiani e non, corrano insieme per spingere il cancro sempre più lontano”.

La StraMarconia Emanuele Angelone ha mosso i primi passi nel 2008 grazie alla volontà dell’omonima associazione.

A marzo di quest’anno, l’evento si è tinto di rosa in occasione della Festa delle donne, invitate a correre su un percorso dedicato ai loro traguardi nella battaglia dell’emancipazione.

In 5 anni, hanno sfilato davanti ad un pubblico di appassionati tifosi, volti di bambini, adulti, anziani, stranieri, professionisti e dilettanti, che compongono una galleria di sorrisi prestati alla causa della ricerca medica.

Il ricavato delle iscrizioni, infatti, viene devoluto tutti gli anni all’AIRC. L’evento è patrocinato dal Coni, dal Comune di Pisticci e dalla Provincia di Matera.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*