Coronavirus: il trasporto lucano si prepara alla fase 2

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

bus

“Il trasporto segue il passo del mondo produttivo. La Regione Basilicata sta guidando l’adeguamento dei servizi di trasporto di pari passo ai requisiti sanciti dalle norme nazionali che le aziende devono rispettare”.

Lo afferma Donatella Merra, Assessore alle infrastrutture e Mobilità della Regione Basilicata.

“Dovendo adeguare un sistema complesso come il trasporto ad una situazione in rapida evoluzione la strategia della Regione Basilicata – spiega Merra – è quella di non fare tavoli dispersivi, ma di attivare confronti che consentano alla politica di avere un contributo realmente fattivo ed immediatamente applicabile. Per questo, nelle ultime 48 ore, sono stati strutturati tre tavoli”.

In particolare nella prima riunione si è fatto il punto con il Responsabile delle Risorse Umane dello Stabilimento FCA di San Nicola di Melfi, con i Rappresentanti di Confindustria Basilicata referenti per le diverse aree industriali interessate da siti o stabilimenti produttivi che vedranno la ripresa delle attività (Indotto Area Industriale di San Nicola di Melfi, area industriale Val Basento e Tecnoparco area di Balvano e quella di Viggiano – COVA) e le Province di Potenza, titolari dei contratti di servizio, (Presidenti nonché i rispettivi Dirigenti e funzionari).

“La riunione – aggiunge Merra – ha potuto consentire l’acquisizione di ulteriori dati relativi alla domanda di trasporto che verosimilmente ci sarà nelle prossime settimane a partire dal 4 maggio con la riapertura degli stabilimenti industriali, utili per la doverosa riprogrammazione dei servizi di TPL nel rispetto delle disposizioni normative”.

Alla seconda riunione, oltre alla Regione hanno preso parte le Province e il Consorzio dei trasporti della Basilicata Cotrab al quale è stata rappresentata l’entità della domanda di trasporto come precedentemente recepita e si è chiesto di voler attuare ogni adempimento finalizzato all’attuazione delle misure di sicurezza sia di tipo informativo verso gli utenti, sia legata all’esercizio dei servizi, oltre che alla sicurezza degli addetti dei servizi stessi, così come previsto dagli Allegati 8 e 9 del DPCM 26 aprile 2020.

Inoltre si è tenuto questa mattina un ulteriore incontro già fissato con le Segreterie Confederali dei Sindacati nonché con i segretari di categoria delle organizzazioni sindacali sia dei trasporti sia dei metalmeccanici per riportare loro quanto emerso nel corso delle riunioni e poter così aggiornare il tavolo anche sulla base delle disposizioni che nel frattempo saranno emanate

Tra le altre cose verranno ripristinate linee sospese verso le aree industriali della Val Basento e di Viggiano.

“Il risultato di questi incontri – conclude l’assessore Merra – è la riorganizzazione dei servizi rispetto a quello che è l’avanzamento del mondo produttivo in questo inizio della seconda fase dell’emergenza. I requisiti di sicurezza a cui i sevizi di trasporto dovranno adeguarsi sono stati sanciti e pubblicati nelle ultime ore dal Governo Nazionale e le aziende hanno già dunque una linea da seguire obbligatoriamente. Una nuova ordinanza regionale, già delineata sulla base delle risultanze dei confronti ai tavoli,  sarà lo spartito su cui prenderanno forma l’organizzazione e le nuove modalità di trasporto”.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 141volte!

Tags: , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto