CinemadaMare sbarca a Nova Siri

Centonovanta film in concorso da trenta paesi diversi, 172 giovani registi ospiti nelle 73 giornate del festival, con tappe in quasi tutte le regioni di Italia. 
Sono solo alcuni numeri della decima edizione di CinemadaMare, il più lungo festival internazionale itinerante ideato e diretto dal giornalista Franco Rina.
E la carovana di CinemadaMare è arrivata a Nova Siri, una delle tappe più importanti del festival, dove verrà assegnato, il prossimo 20 agosto, l’Epeo d’Oro per i migliori cortometraggi in concorso.
L’appuntamento novasirese è stato presentato nel corso di una conferenza stampa dal direttore della kermesse insieme ai suoi ospiti: tra questi gli attori lucani Domenico Fortunato ed Antonio Petrocelli, il regista Franco Matera, i sindaci di Nova Siri e Rotondella, Giuseppe Santarcangelo e Vincenzo Francomano, l’attrice russa Alieva Sitora, direttrice del festival russo Kinotrav e guest star della tappa lucana.
Le sette serate novasiresi saranno occasione per riflettere sulle mille sfaccettature del mondo del cinema e su tematiche di stretta attualità, con la proiezione di pellicole come “Romanzo di una strage” sui fatti di piazza Fontana, “100 metri dal Paradiso” con Domenico Fortunato e “Il Mundial dimenticato”, su un episodio sicuramente poco noto nella storia del calcio mondiale.
Ogni giornata del festival si concluderà con la proiezione dei film girati a Nova Siri dai giovani filmaker, con la proiezione delle opere più belle.
Non mancherà, come ogni anno, la proiezione dei corti in gara e il voto del pubblico presente, che sceglierà poi i finalisti e, nella serata conclusiva, l’opera vincitrice dell’Epeo d’Oro.
CinemadaMare si conferma così un appuntamento fondamentale dell’estate del Metapontino e non solo, una vetrina internazionale immortalata dai giovani registi impegnati lungo i 3800 chilometri di un viaggio attraverso le bellezze d’Italia, che si concluderà a settembre a Venezia, per la sessantanovesima edizione del Festival del Cinema.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*