Calcio a 5: vittoria netta dalla Takler Matera sul Futsal Isola

Taibi esultanza Takler Matera

Superato l’esame Futsal Isola per la Domar Takler Matera, che con un perentorio 5-3 mette in fila il terzo successo stagionale, aggancia i laziali a 9 punti e lancia definitivamente la propria candidatura tra le migliori compagini del girone B del campionato di calcio a 5 di serie A2.

Un campionato che, visti i risultati maturati sugli altri campi, si conferma di grandissimo profilo, ed essere tra le migliori dopo quattro giornate dà grande valore al lavoro svolto sino a questo momento dalla società del presidente Domenico Lorusso e dall’intero staff dirigenziali e tecnico.

Una gara giocata benissimo nel primo tempo dalla squadra di Damiano Andrisani, che chiude ogni spazio, gestisce bene la sfera in fase di possesso e colpisce al momento giusto gli avversari, quasi messi al palo. Poi la scelta di mister Angelini di giocare già nella prima frazione con il portiere di movimento e la possibilità di rientrare in gara. Nella ripresa è una partita a scacchi, dove hanno la meglio i falchetti materani, grazie alla grande attenzione e determinazione messi in difesa e a ripartenze intelligenti e che fanno malissimo agli ospiti del Futsal Isola. Una gara giocata con grande intensità e che regala spettacolo e grande gioco al folto pubblico presente alla Tensostruttura, che si è divertito ed ha avuto modo di apprezzare giocate d’autore.

Nei primi minuti le due squadre si studiano. Il possesso palla cambia rapidamente ed entrambe le compagini provano a mettere in mostra i propri lati migliori. Al 4’51” palla centrale per Bonfin, che aspetta il movimento dei compagni e sceglie di servire l’accorrente Bavaresco, che scarica la palla alle spalla di Basile con potenza e precisione. Al vantaggio della Domar Takler Matera, Angelini risponde cambiato completamente i suoi quattro giocatori di movimento. Ma al 14′ ad andare più vicina al gol è la squadra di casa, ancora con Bavaresco, lanciato a rete dall’assist di Lopez, la palla sull’esterno della rete dà solamente l’impressione del gol. Ma, al 14’37” la pressione alta del solito mastino Lopez crea i presupposti per il raddoppio. Djelveh pressato sbaglia il retropassaggio per Basile, che viene trafitto proprio da Lopez nell’uno contro uno. Il doppio vantaggio galvanizza la Domar Takler Matera, che continua la pressione e costringe gli ospiti a commettere il sesto fallo. Dal dischetto del tiro libero si presenta Massa al 16’52”, ma questa volta Basile è bravo nel respingere. Ancora Basile salva i suoi al 17’18” su conclusione potente di Taibi, dalla linea di metà campo; mentre la scelta di giocare con il portiere di movimento sin dagli ultimi quattro minuti del primo tempo, al 17’50” premia il Futsal Isola, che accorcia le distanze con Mentasti, servito sul secondo palo da Moreira.

Il secondo tempo inizia con la pressione altissima della squadra di Angelini, ma al 3’35” sono i falchetti di casa ad andare vicini al gol con Bonfin, che devia di poco alto, di testa, un tiro cross da lontano di Taibi. Al 6’11” esce fuori la classe di Moreira, che si gira sul suo marcatore ed esplode un mancino imprendibile per Taibi, palla nel sette e parità. Andrisani chiama a se la sua squadra, bisogna ricostruire. Il trascinatore è, ancora una volta, capitan Bavaresco, che fa tutto da solo sulla sinistra e scarica a rete, al 10’26” una palla che Basile non trattiene, Domar Takler nuovamente in vantaggio. La squadra di Andrisani insiste. Al 11’31” Bonfin intercetta palla e fa ripartire Bavaresco, la conclusione è potente, ma è il palo alla sinistra di Basile a dire di no al numero dieci del Real Team Matera. Ma, la festa è solo rimandata. Al 11’53” Gattarelli vince un contrasto in mediana e lascia partire un destro secco, una rasoiata che si infila nell’angolino basso alla destra di Basile, impalpabile nell’occasione. Cresce nuovamente la pressione, con il quinto di movimento, della Futsal Isola, ma la difesa di mister Andrisani tiene bene sino al 14’53” quando appena vede un metro dinanzi a se, Emer lascia partire un bolide che si infila sotto l’incrocio dei pali della porta di Taibi, per il parziale 4-3. L’Isola ci crede e continua a giocare con il portiere di movimento, Mentasti lascia il ruolo a Moreira, squadra ancora più offensiva. Ma, al 15’42” Taibi intercetta e lascia partire la parabola vincente per il 5-3, che chiude definitivamente il match. Nel finale altre chance per i padroni di casa per chiudere in bellezza, ma sia Bavaresco che Maiullari sono poco precisi.

Finisce così, con la Domar Takler Matera in festa assieme ai proprio sostenitori, sotto gli scroscianti applausi della Tensostruttura per una vittoria cercata, sudata e meritata dai ragazzi del presidente Domenico Lorusso.

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*