Calcio a 5: due calabresi per le joniche

derby

Continua il duello a distanza fra Avis Borussia Policoro e Libertas Scanzano, divise appena da due punti nella serie B di calcio a 5.

La capolista torna a giocare tra le mura del Palaercole, contro i calabresi del Mirto, gemellati con gli jonici e con ancora velleità di play off.

L’Avis arriva a questa sfida con non pochi problemi di formazione viste le assenze degli squalificati Guilherme Boschiggia e capitan Alfredo Grandinetti e dell’indisponibile Mario Morano, oltre alle non buone condizioni fisiche di Angelo Creaco, alle prese in settimana con il mal di schiena ma che per sabato dovrebbe tornare a completa disposizione di mister Suriano.

Proprio per dare nuova linfa alla rosa della compagine jonica giovedì è stato acquistato Michele Morrone, classe 1975, svincolato.

L’esperto universale tarantino sarà a disposizione di mister Suriano già dalla gara con il Mirto: “so che è un gran bel gruppo oltre ad essere una squadra molto forte, per me grande voglia di far bene e vincere il campionato”.

In panchina sabato siederà l’allenatore in

seconda Vincenzo Fortunato in quanto mister Rocco Suriano dovrà scontare la giornata di squalifica inflittagli dal giudice sportivo dopo l’espulsione di Matera; lo stesso Suriano dichiara: “non sarà una partita facile date le assenze e anche perchè il Mirto ci conosce molto bene, spero di recuperare almeno Creaco.

Inoltre abbiamo molti giocatori in diffida e ho paura questo possa influire sulla condizione mentale. Confido nella determinazione dei ragazzi e spero di poter vincere per restare al primo posto dato che poi ci sarà la sosta e qualche altro elemento potrà recuperare appieno la forma fisica”.

Un’assenza importante sarà quella di Guilherme Boschiggia, il portiere brasiliano espulso a Matera per aver replicato agli insulti di uno spettatore e di conseguenza squalificato per due giornate: “mi spiace dover saltare due gare, credo che la decisione sia stata troppo severa dato che non avevo detto nulla di offensivo; ma sono tranquillo perchè a prescindere da chi deciderà di

far giocare il mister i miei compagni Cecio e Eugenio sono due portieri molto forti e affidabili. Sarà una partita da non sottovalutare, giochiamo in casa e non possiamo sbagliare per restare in testa”. In porta con molta probabilità sarà riconfermato Laviola.

Sicuramente più insidiosa la trasferta calabrese dei ragazzi di mister Bommino contro il Catanzaro Stefano Gallo.

Fra i “tre tenori” – Ze Renato, Cao Pelentir e Stigliano – mancherà la punta lucana, decisiva, sabato scorso, nella difficile vittoria contro il Fabrizio Corigliano.

“Dovremo cercare di evitare i cali di tensione iniziali – ha commentato Stigliano – Noi prendiamo prima gli schiaffi e poi reagiamo. Chiaramente per disputare una gara perfetta bisogna partire con il piede giusto. Tra l’altro nella nostra squadra ci sono giocatori che possono risolvere la partita in qualsiasi momento. Il Catanzaro? Lo abbiamo visto all’andata: con pochi tiri in porta stava per vincere la partita, solo il loro portiere, Cleber Biscaro, è riuscito ad evitare la sconfitta con i suoi interventi. Per noi comunque quello è stato un punto guadagnato, alla luce di come si era messa la gara. Spero che i compagni riusciranno a proseguire la serie positiva (7 vittorie consecutive) perchè purtroppo io non ci sarò per squalifica”.

Per i ragazzi di mister Bommino l’imperativo è dunque vincere e rimanere agganciati alla testa della classifica.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*