Calcio a 5: nella seconda amichevole arriva una sconfitta per la Libertas Eraclea

libertas

La Libertas Eraclea ha disputato la seconda amichevole in calendario, ospite a Matera della Takler.

Sicuramente é stato un ottimo test sull’andamento della preparazione e della coesione, nonostante il risultato di 5 – 3 in favore i padroni di casa.

I ragazzi di mister Tuoto dominano il difficile campo materano per i primi due tempi, poi le scelte tattiche dell’allenatore, che ha voluto sperimentare i miglioramenti di alcuni giovani, hanno agevolato la rimonta dei padroni di casa.

Infatti i due tempi iniziali hanno visto il vantaggio dei rossoneri che mostrano di governare un bel gioco.

Sullo scorcio del 39 minuto arriva però il pareggio dei materani, segno di un calo di concentrazione dovuto principalmente alla non perfetta forma fisica, che si fa sentire. I movimenti si fanno nel secondo tempo più pesanti mano a mano che ci si avvia all’epilogo.

Questa constatazione unita alla necessità di verificare la maturità atletica di alcuni dei giovani e giovanissimi della squadra ha imposto a mister Tuoto di mettere in campo nel terzo ed ultimo tempo un quartetto di nuove leve, la cui prestazione é comunque stata soddisfacente.

I ragazzi hanno mostrato i miglioramenti intrapresi e le lacune sulle quali lavorare in futuro, purtroppo rimangono ancora numerosi gli errori e le incertezze individuali.

“Partita molto importante – sottolinea Leo Tuoto – perché ho potuto vedere molte cose buone. Ma anche molte cose negative. Con gli allenamenti futuri dobbiamo lavorare e lavorare ancora su queste mancanze”.

Dello stesso avviso il dicesse Leonardo Todaro che commenta “siamo ancora indietro nella preparazione, che abbiamo iniziato da poco più di una settimana. Ho visto molti errori individuali e poca concentrazione. Dobbiamo sicuramente lavorare ancora molto, ma sono ottimista sulle potenzialità della squadra”.

Hanno segnato Bavaresco e Bassani.

La prossima amichevole a Rossano sabato 13 settembre.

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*