Calcio a 5: presentazione ufficiale per la Libertas Eraclea

presentaz-1

Ad un passo dal bellissimo porto di Marinagri, la famiglia Todaro ha accolto la stampa e i sostenitori per la presentazione ufficiale della Libertas Eraclea per la stagione 2014/2015 di serie A2 il cui inizio è fissato per il prossimo 27 settembre.

A fare gli onori di casa Enrico Losito, ufficio stampa della squadra da molti anni, che ha deciso di salutare così il Team dal momento che per la prossima stagione ha preferito scegliere una posizione più defilata, lasciando la prima linea alla collega Valentina Celsi.

Il presidente Nicolino Todaro, il ds Leonardo Todaro e il mister Leo Tuoto sono compatti nello stabilire gli obiettivi primari della stagione incipiente: la salvezza.

Una salvezza che auspicano arrivare il prima possibile.

Soprattutto perché, attraverso ringraziamenti ai ragazzi che l’anno scorso compirono il miracolo, si intuisce che preferiscano evitare una seconda stagione al cardiopalmo come la scorsa. Quest’anno il roster pare di assoluta qualità, e si può sperare in qualcosa di più della salvezza. Ma senza dimenticare che “questo girone è molto più duro di quello scorso – spiegano – perché tutte le squadre si sono rinforzate e in più non siamo più la Cenerentola dello scorso anno: non ci sottovalutano più ora”.

Il diesse Leonardo Todaro introduce il roster a partire dai tre rientri eccellenti – Rispoli, Stigliano, Dartizio – che hanno permesso una strategia di puntellamento nelle scelte degli altri ingaggi.

Tra questi spiccano Antonio Marcio Zancanaro e Jabà De Nichile “il pivot più forte negli ultimi anni in Italia”. Tra i giovani e giovanissimi segnaliamo i portieri Walter Sabia e Antonio Bello e il laterale Antonio Persiani. “Con questi ragazzi – conclude Leonardo Todaro – continua la politica di vivaio della Libertas Eraclea”.

Anche il tecnico Leo Tuoto rileva come sia più dura quest’anno. Anche perché la squadra deve dimostrare il suo valore nell’anno della sua conferma: “dobbiamo dimostrare che meritiamo la A2 e che siamo veri giocatori”. Il gruppo è molto buono, il mister sta lavorando sul possesso, sulla cattiveria agonistica e sulla precisione e si lascia scappare “vorrei lottare per altri traguardi: per esempio per chiudere nelle prime 5”.

Il presidente Nicolino Todaro, incalzato dalle domande dei giornalisti presenti, racconta che la scorsa stagione il disfacimento della rosa è stato necessario a causa della improvvisa mancanza di uno sponsor di considerevole entità “Purtroppo non esistono i mecenati di un tempo che investono sullo sport e sul territorio – chiude Todaro – noi non siamo accentratori, anzi cerchiamo sempre di ampliare la base societaria. Tuttavia, a volte troviamo sponsor e a volte no”.

In questo contesto ci si domanda se non sia più utile una fusione con il Policoro in modo da non disperdere le risorse del territorio. “I matrimoni si fanno in due” risponde laconico il presidente Todaro.

Nel pomeriggio la Libertas ha disputato una nuova amichevole, con il Sammichele, compagine di serie B.

E gli ionici hanno dovuto incassare un’altra amara sconfitta, con un secco 8 – 4.

Ciò che c’è di positivo è il carattere della squadra che viene fuori nei primi due tempi. I rossoneri vanno sotto di due gol nei primi minuti di gioco indemoniato del Sammichele. Ma non si arrendono: prima agguantano il 2 – 2 poi vanno in vantaggio e chiudono il primo tempo con un onesto 3 – 3. hanno segnto Bavaresco, Rispoli e Bassani Nel secondo dei tre tempi due errori e due traverse di Patrick Dipinto bloccano il risultato per 5 – 3 per i padroni di casa. La reazione tarda a venire, rallentata anche dalla buona prova di Paradiso. La squadra perde mordente e le leggerezze individuali segnano la definitiva ascesa del Sammichele. A nulla serve il gol di Domenico Dipinto che chiude la partita sul 8 – 4.

“La squadra non mi è piaciuta molto in questa partita, anche se ho visto del buono. Dobbiamo correggere gli errori fatti in campo in questa settimana” così commenta il diesse Leonardo Todaro.

Gli fa il controcanto il Mr Leo Tuoto “storicamente, le mie squadre non fanno mai belle figure in amichevole, anche per il tipo di preparazione e di gioco che voglio fare. Tuttavia non si può sorvolare su certi errori e su certe leggerezze. Mi fido dei ragazzi, e sono sicuro che lavorando ancora riusciremo a trovare il ritmo giusto”.

IL ROSTER

Portieri: Taibi Moises Prando, Water Sabia, Antonio Bello.

Pivot: Daniel Jabà De Nichile

Universali: Osvaldo Stigliano, Gustavo Bavaresco, Michel Bassani.

Laterali: Francesco Dartizio (C), Patrick Dipinto, Domenico Dipinto, Rocco Amendolara, Antonio Persiani.

Ultimi: Antonio Marcio Zancanaro, Cesare Rispoli.

Allenatore: Leo Tuoto

All. portieri: Gennaro Manolio.

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*