Calcio a 5: pirotecnico pareggio tra Bernalda e Salandra

Preparazione al match di Salandra 1

Bel pomeriggio di futsal al PalaSaponara di Salandra dove il Futsal Bernalda di mister Masiello ha affrontato in amichevole i padroni di casa che parteciperanno alla prossima C1 lucana con l’obiettivo di recitare un ruolo da protagonista.

Ma sul parquet la differenza di categoria non si è vista: infatti il quintetto di Masiello ha tenuto testa agli avversari e ha accarezzato anche il sogno di vincere la partita, ma sia il campo ai limiti della praticabilità sia una cattiva gestione del risultato nel finale hanno fatto rientrare in partita i padroni di casa che, nell’ultima azione, hanno addirittura sfiorato il colpaccio.

Fischio d’inizio e le squadre si affrontano subito a viso aperto, con il Bernalda che difende bene e prova a tenere in mano il pallino del gioco. Si fa vedere prima Preite per i padroni di casa, ma la sua palombella termina alta; crescono gli ospiti che sfiorano il vantaggio con Mianulli prima e Gallitelli D poi, ma manca la finalizzazione. Vantaggio che arriva al 10’,ma per il Salandra, con De Fina che supera Amatulli direttamente da calcio di punizione. Il Bernalda Futsal prova a reagire alla ricerca del pari, ma prima Gallitelli R poi Fusco trovano un attento De Luca sulla loro strada. Il Deportivo non sta certo a guardare e dopo aver sfiorato il raddoppio con Dimita, va in gol al 19’ con Satriani che sfrutta una dormita della retroguardia ospite per depositare comodamente la sfera oltre la linea. La partita, giocata in tre tempi da venti minuti, vede il ritorno del Bernalda Futsal che non ci sta a perdere contro il forte Deportivo e, nel secondo mini-tempo, sorprende gli avversari. E’ Mianulli l’uomo più pericoloso dei suoi: il fantasista sfiora il gol prima con una diagonale velenosa che termina fuori, poi colpendo il palo da posizione defilatissima. I rossoblù di Masiello ci sono e accorciano le distanze al 15’ con una diagonale di Fusco che fulmina l’estremo difensore di casa. Sulle ali dell’entusiasmo, gli ospiti pareggiano: gran giocata sull’asse Fusco-Gallitelli R, con quest’ultimo che batte il neoentrato Messina con un tiro che passa sotto le gambe dell’estremo difensore. Terzo tempo che inizia con il Bernalda Futsal padrone del parquet: al 2’ è lo scatenato Mianulli a realizzare la marcatura del sorpasso con la complicità del portiere di casa. Il Salandra non ci sta e tenta subito di pareggiare ma le sortite offensive di Pietragallo e De Fina mancano di precisione. Al 10’ la punizione di Caruso viene deviata in porta da Mianulli e il Bernalda si porta sul doppio vantaggio. Time-out richiesto da mister Rondinone e, al ritorno in campo, il Deportivo si schiera con il portiere volante per cercare di pareggiare, ma è ancora la squadra ospite a fare gol: i locali perdono palla in palleggio nell’area bernaldese, Gallitelli R si inventa un tiro fantastico e deposita la sfera direttamente nella porta sguarnita degli avversari. Il Salandra torna subito in partita con uno scatenato De Mita che risulterà l’uomo decisivo per i suoi. Bernalda Futsal rintanato in difesa, vista la superiorità numerica offensiva degli avversari, ma capace di segnare ancora con un altro delizioso tiro dalla distanza di Gallitelli D che intercetta la sfera a centrocampo e fa gol a porta vuota. Sale in cattedra De Mita che accorcia ancora le distanze con un gran tiro dal limite dell’area, mentre al 19’ semina il panico nella difesa bernaldese e beffa Amatulli con una insidiosa conclusione. A pochi secondi dal fischio finale Preite sigla il definitivo pareggio, anche se è Lavecchia a sfiorare il colpaccio nell’azione successiva, ma il pallone si stampa sul palo. Al triplice fischio finale un po’ di amarezza per il Bernalda Futsal che ha sfiorato il colpaccio al PalaSaponara, mentre il Deportivo Salandra può essere soddisfatta per la rimonta, ma deve crescere ancora se vuole giocare un ruolo da protagonista nella prossima C1.

A fine gara capitan Caruso commenta così il risultato finale: “Le prospettive sembrano buone, oggi è stato un ottimo test contro avversari di categoria superiore: non ci interessava certo il risultato, l’importante era giocare bene e valutare la risposta della squadra. Tutto sommato credo sia andata abbastanza bene e vedo sempre più un gruppo in crescita che può senz’altro fare bene nel prossimo campionato”. Anche Roberto Gallitelli, a fine gara, sottolinea i miglioramenti del gruppo: “I meccanismi di squadra iniziano a consolidarsi: per l’inizio del campionato credo che saremo pronti per poter dire la nostra e dimostrare quanto abbiamo appreso in queste settimane con mister Masiello. Oggi abbiamo disputato un’ottima gara, dispiace per non mantenuto il risultato nel finale, ma il campo scivolosissimo non ci ha facilitato nella gestione della palla e nella costruzione del nostro gioco”.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*