Calcio a 5: pareggio-spettacolo tra Avis Borussia Policoro e Odissea2000 Rossano

avis

Si chiude con un pareggio esterno la prima stagione in serie A2 per l’Avis Borussia Policoro.

Nell’ultima giornata del girone B, al Pala Eventi di Rossano Calabro, finisce 7-7 tra Odissea2000 e la compagine policorese.

Un risultato denso di emozioni per due squadre che avevano già chiuso il discorso salvezza e quindi sono scese in campo con la tranquillità giusta per affrontare il match.

Mister Michele Pavone deve fare a meno del capitano Alfredo Grandinetti, squalificato.

Ottima la partenza dei biancorossi, che dopo 2′ sono in vantaggio grazie ad un diagonale di Renan Pizzo su lungo lancio di Juliano Scharnovski.

E’ lo stesso Scharnovski a raddoppiare al 3′ con un missile di sinistro da fuori area.

Al 5′ la reazione dei locali con Arteiro, bravo Laviola a parare; è il preludio al gol dello stesso Arteiro pochi secondi dopo che accorcia le distanze.

La squadra policorese fa la partita, sfiora il gol ancora con Pizzo, palla da sinistra al 7′ che attraversa tutta l’area di rigore e non trova la deviazione vincente di Resner.

Poi ancora Resner al 9′ con palla al lato e Scharnovski qualche secondo dopo con un diagonale fuori di poco.

Al 10′ il pareggio dei calabresi con Alessandro Calabretta che corregge in rete un assist dalla destra di Russo.

Insiste l’Avis, sempre con Scharnovski, prima un sinistro al lato al 10’54”, poi impegnando in una gran parata il portiere rossanese Antonio Calabretta al 12′.

Nella ripresa la partita continua ad essere divertente, le due squadre la giocano a viso aperto.

Dopo 33” già una bella parata di Massafra, subentrato a Laviola, su Scervino; poi al 1′ il vantaggio ospite con Tiago Goldoni che, servito da Renan Pizzo, di destro batte Calabretta.

Al 2′ è lo stesso Pizzo a rubare palla a centrocampo e involarsi verso la porta, salta anche il portiere e fa 4-2.

Pochi secondi dopo tiro dalla distanza di Goldoni che il portiere non trattiene, con la palla che carambola sul palo.

C’è spazio anche per gli under policoresi che in stagione hanno giocato meno, al 3′ è Avni Xhafa a metter giù un lancio con le mani di Massafra, bravo Calabretta a chiudere lo specchio.

Al 11′ accorcia Rafinha per i rossanesi, sinistro sotto la traversa con palla che batte all’interno della linea di porta.

A questo punto l’Odissea2000 aumenta la pressione alla ricerca del pareggio, ma è Massafra a chiudere due volte la porta, al 13′ e al 14′, entrambe le volte su Sartori.

Al 14’21” una ripartenza di Tiago Goldoni viene finalizzata in rete per il 5-3.

A questo punto l’Odissea2000 tenta la soluzione del quinto di movimento, ma al 17′ un altro under, Emanuele Scarcia, viene imbeccato in area di rigore e tenta di beffare Calabretta con il tacco, bravo il portiere calabrese a chiudere lo specchio, ma sulla respinta è ancora Tiago Goldoni a trasformare siglando la sua tripletta personale e il 33esimo gol in stagione.

Dopo 30 secondi accorcia le distanze ancora Alessandro Calabretta, per il 6-4, ma al 18′ è Giacinto Cirenza con un pallonetto dalla distanza a riportare i lucani avanti di tre reti.

A questo punto i borussiani, vittima della stanchezza e credendo di avere già in pugno la partita subiscono il gol di Sartori al 18′, ma soprattutto, negli ultimi 18 secondi, le reti di Rafinha e ancora Sartori per il definitivo 7-7.

L’Avis Borussia Policoro, già salvo da una settimana, chiude il campionato con 24 punti in classifica (un punto di penalizzazione), quattro lunghezze in più rispetto alla zona play-out occupata da Libertas Eraclea e Golden Eagle Partenope (entrambe a 20 punti).

Da evidenziare il bottino di 16 punti raccolto dall’Avis Borussia nelle ultime otto gare, che le hanno permesso di raggiungere l’obiettivo permanenza in serie A2 che soltanto un mese e mezzo fa sembrava insperato.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*