Calcio a 5: pareggio al cardiopalmo per l’Avis Borussia Policoro

Avis

Esordio in A2 con un pesante pareggio esterno per l’Avis Borussia Policoro.

Sul difficile campo di Fiumicino i ragazzi di mister Suriano pareggiano per quattro a quattro con il Futsal Isola, squadra neopromossa che non nasconde le sue ambizioni di fare bene in questo campionato.

Ma gli ionici avrebbero potuto portare a casa un bottino ben più consistente: in un match molto equilibrato il pareggio dei padroni di casa, sempre all’inseguimento dei biancorossi, è maturato ad un solo secondo dalla sirena finale.

Il primo tempo vede una sola rete realizzata: è quella del policorese Renan Pizzo che, quasi allo scadere, porta in vantaggio l’Avis Borussia Policoro.

Nella ripresa in campo si vede un vero valzer di gol: gli ospiti allungano ancora, prima con Tiago Goldoni (6′) e poi con Cirenza (10′).

Ma i padroni di casa ci sono e accorciano le distanze con una doppietta di Marchetti, realizzata nel giro di un minuto (16′ e 17′).

Al 18′ Scharnovski sigla il 4 a 2. Sembra fatta ma, a pochi secondi dalla fine del match, il Futsal Isola accorcia prima con Luz (19:45) e poi sigla il definitivo 4 a 4 al minuto 19:59 con capitan Arribas.

A fine gara grossa delusione da parte di tutti i ragazzi borussiani e di mister Rocco Suriano: “una cosa del genere non mi era ancora capitata, sa davvero dell’incredibile, ma come avevo detto ad inizio stagione, in questa categoria ogni secondo è fondamentale, non bisogna abbassare la guardia un attimo e oggi ne abbiamo avuta la dimostrazione. Abbiamo peccato di inesperienza, negli ultimi secondi, se sei in vantaggio di due gol, devi avere un altro atteggiamento, tenere palla e non magari cercare un altro gol, abbiamo purtroppo peccato di inesperienza ma sulla gara non ho nulla da dire. Tutti i ragazzi hanno fatto un’ottima partita, era difficile debuttare in trasferta, su un campo come questo e penso che l’abbiamo fatto egregiamente, peccato soltanto per gli ultimi attimi e i due punti buttati”.

Dello stesso avviso il capitano Grandinetti che sedeva in tribuna per via dell’influenza che lo ha tenuto fermo in settimana:”siamo una squadra molto giovane e abbiamo peccato un pò di inesperienza, la partita l’avevamo interpretata bene e i tre punti erano ormai cosa fatta, quindi sia inevitabile ora un pò di delusione. Ma dobbiamo guardare avanti e pensare già alla prossima partita che sarà il nostro debutto in casa spero davanti ad un Palaercole gremito”.

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*