Calcio a 5: Libertas Eraclea sconfitta ad Acireale

 

libertas

Si chiude con un pesante passivo la trasferta siciliana della Libertas Eraclea.

I lucani sono stati superati per sette a uno dall’Acireale e sono costretti ad incassare l’ennesima sconfitta, che rende sempre più accidentato il percorso verso la tranquilla permanenza in A2.

Ma non si poteva chiedere di più ai ragazzi di mister Bommino, che hanno affrontato la dura trasfert con una formazione fortemente rimaneggiata. Mancavano per squalifica il capitano Dartizio, il pivot Ferraro e il laterale Dipinto a questi si è aggiunta la sfortunata assenza dell’ultimo Cesare Rispoli per un malanno di stagione.

Bommino con la rosa contatissima, lancia i due giovanissimi Persiani e Amendolara che in campo danno tutto quello che possono.

Stesso vale per gli altri giocatori che infatti resistono a porta inviolata sino al 12′ quando parte la goleada dell’Acireale con la rete di Berti Lorenzi.

Risponde a tono Zancanaro, che due minuti più tardi segna la rete della bandiera.

Sei minuti più tardi, il primo tempo si conclude sul 4 – 1 dopo le reti di Trovato e Castrogiovanni e alla doppietta di Berti Lorenzi che marca a 5 secondi dalla fine.

Il secondo tempo si apre con la rete di Castrogiovanni, che arriva gelida a 49 secondi dal fischio di inizio.

I rossoneri cercano di limitare i danni, ma l’assenza dei cambi fa sentire anche di più l’affaticamento per il gioco rapido dell’Acireale, molto impegnativo sul piano fisico.

Al 2′ arriva la tripletta di Castrogiovanni che marca il 6 – 1 a favore dell’Acireale.

Le squadre rimangono in equilibrio fino al 14′, quando il settimo gol dei granata, a opera di Silvestri, chiude definitivamente i giochi.

Leonardo Todaro non nasconde l’amarezza per l’ennesima sconfitta ma difende l’operato dei suo ragazzi: “siamo arrivati male a questa partita con quattro assenze di peso. La squadra non poteva davvero fare più di quello che ha fatto, anche i giovanissimi Persiani e Amendolara. Tutti hanno dato tutto contro una squadra temibile, in forma e al completo”.

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*