Calcio a 5: ad Augusta sconfitta di misura per l’Avis Borussia Policoro

avis

Sconfitta di misura per l’Avis Borussia Policoro ; al Palajonio di Augusta vittoria per 6-5 dei neroverdi locali guidati da mister Rinaldi.

Partita che registra due assenze per squalifica, una per parte: Juliano Scharnovski per gli ospiti, rimediata dal giudice sportivo regionale in occasione di una gara della serie C di calcio a 5 femminile, dove il giocatore italo-brasiliano è allenatore, e il capocannoniere del girone B Jorginho tra i siciliani.

Partono bene gli uomini di mister Pavone che con il loro miglior realizzatore stagionale, Tiago Goldoni, si portano in vantaggio al 6′.

Pronta e veemente la reazione della squadra locale, che pareggia al 10′ con Scheleski e trafigge successivamente altre quattro volte Cecio Laviola: prima Teixeira al 12′, poi due marcature di Scheleski al 14′ e al 16′, che firma così la sua tripletta personale e raggiunge quota 32 reti in stagione, infine Alessio Carbonaro, che a ventisei secondi dalla sirena sigla la quinta rete neroverde.

Qualche secondo dopo è ancora Tiago Goldoni a tenere in vita l’Avis Borussia con un gol che accorcia le distanze prima del riposo.

Nella ripresa prova di carattere della formazione policorese, è Renan Pizzo a segnare il gol del 3-5 dopo appena 39 secondi su assist di Alfredo Grandinetti. Dopo un minuto è Cereta a riportare i padroni di casa sul 6-3, ma un minuto più tardi capitan Grandinetti realizza il gol che riporta i biancorossi due lunghezze dall’Augusta.

La compagine lucana tenta il tutto per tutto mettendo il quinto di movimento, alla ricerca disperata di recuperare la gara e trova il gol del 5-6 con Tiago Goldoni che segna la sua venticinquesima rete stagionale  e la tripletta di giornata.

Continua ad imperversare nell’area avversaria la squadra policorese ma la bravura del portiere, ex di giornata, Juninho e la traversa colpita ancora da Goldoni, negano il gol del tanto sperato pareggio.

A fine gara capitan Alfredo Grandinetti, autore di un’ottima partita, commenta deluso: “ci dispiace aver regalato il primo tempo, eravamo fermi sulle gambe e non riuscivamo a costruire. Di fronte avevamo un’ottima squadra, ma nella ripresa abbiamo avuto tante occasioni e credo che almeno un punto sarebbe stato più giusto. Peccato perchè sarebbe stato davvero importante per la classifica. Penso che adesso a casa nostra possiamo fare punti che ci faranno risalire in classifica, la salvezza diretta non è impossibile”.

L’Avis Borussia, che con questa sconfitta resta penultima in classifica, nella prossima gara sarà impegnata al Palaercole contro la già retrocessa Roma Torrino, prima del derby, scontro diretto per la salvezza, del 28 marzo.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*