Buone pratiche per una pesca sostenibile, il 20 dicembre seminario a Policoro


I primi risultati dei progetti ImBioFan e RimFor sono l’oggetto di un seminario che si terrà lunedì 20 dicembre, a partire dalle ore 9:30, nella sala consiliare del comune di Policoro. L’obiettivo comune dei due interventi, finanziati nell’ambito della misura 1.40 del Feamp Basilicata 2014/2020, è quello di rendere la pesca sulla fascia ionica lucana più redditizia e sostenibile attraverso due specifiche azioni: fertilizzare le acque con bio-promotori e individuare e rimuovere rifiuti fantasma, primi fra tutti le reti. Entrambi i progetti prevedono il raggiungimento dell’obiettivo attraverso il coinvolgimento diretto dei pescatori locali, coadiuvati da esperti di ecologia e biologia marina.
“La presentazione dei primi esiti di progetto diventa l’occasione per fare un approfondimento a più voci sulla pesca sostenibile come opportunità di reddito e di crescita dei comuni lucani che si affacciano sullo Ionio”, afferma il professor Giovanni Quaranta, docente di economia all’Università degli studi della Basilicata e responsabile del progetto ImBioFan. “La pesca rappresenta un settore che ha le potenzialità per diventare un volano di sviluppo per l’intero territorio – continua il prof. Quaranta – a patto che tutti gli attori in campo collaborino costantemente per delineare insieme la migliore strategia”.
Dopo i saluti del sindaco Enrico Mascia e l’intervento di apertura dell’assessore regionale alle politiche agricole e forestali Francesco Fanelli, lo stesso professor Quaranta introdurrà i lavori, moderati da Caterina Salvia, vicepresidente esecutiva di Legacoop Basilicata. Il programma prevede poi i contributi dei professori Marco Ragni, docente all’Università di Bari Aldo Moro che è tra i partner di progetto, e Roberto Carlucci, anch’egli docente dell’ateneo pugliese e responsabile del progetto RimFor. Interverranno quindi i tecnici Guido Beltrami e Sante Asferri, rispettivamente di ProMaS e Eurovix spa. All’interno dell’iniziativa si terrà una tavola rotonda, coordinata dalla docente Unibas Rosanna Salvia, con la presenza di Nicola Mastromarino, presidente del Flag “Coast to Coast”, Innocenzo Guidotti, presidente di Legacoop Basilicata, Pietro Scarci, presidente della cooperativa di pescatori Nereide, Vito Pelazza, assessore all’ambiente del Comune di Policoro, Rossana Florio, vicesindaca di Pisticci, Domenico Raffaele Tataranno, sindaco di Bernalda. Le conclusioni saranno affidate a Maria Giuseppina Padula, responsabile della Sottomisura 1.40 del Feamp Basilicata 2014/2020.
L’iniziativa si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-covid e l’ingresso sarà consentito solo ai possessori di green pass.

Post correlati