Bernalda: Accordo con la regione per nuovi alloggi

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Interventi per migliorare il tessuto urbano e per incrementare le locazioni a canone sostenibile per famiglie indigenti. 
Un ulteriore passo avanti per il programma di riqualificazione urbana che interessa il comune di Aliano dove saranno recuperati  alloggi da assegnare a famiglie a basso reddito e quello di Bernalda, dove è prevista la riqualificazione dell’area ex mattatoio. 
Firmati questa mattina in Regione tra il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo e i sindaci gli accordi di programma alla presenza del direttore generale del dipartimento Infrastrutture, Mario Cerverizzo e dell’amministratore dell’Ater di Matera, Innocenzo Loguercio. 
In questo modo, l’ente regionale dà il via libera all’attuazione dei programmi di intervento e di riqualificazione dei centri urbani. 
La sottoscrizione consentirà ai comuni di presentare il progetto esecutivo alla Regione che successivamente potrà trasferire le risorse. 
Il cofinanziamento regionale si aggiunge a quello dello Stato  (2.676.955,73) e a quello a carico dei privati, dal momento che il bando regionale era scaturito dal programma ”Piano di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile” del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. 
“La firma delle convenzioni  è un passo importante per l’avvio della fase attuativa del programma – ha affermato  il presidente della Giunta regionale, Vito De Filippo. In questo momento di stallo dell’economia, la Regione impegnando risorse proprie ha voluto dare un segnale di attenzione al settore dell’edilizia e  favorire la costruzione di alloggi a costi sostenuti e accessibili a famiglie che versano in situazioni di disagio sociale”. 
“Un modo – ha continuato De Filippo – per rispondere a quelle che sono le richieste di domanda abitativa da parte di nuclei familiari che hanno difficoltà a supportare i costi alti degli affitti di locazione privata o impossibilitati all’acquisto di una abitazione.
 Oltre alla risposta sociale, gli interventi consentiranno di migliorare la qualità architettonica e urbanistica in centri di attrazione turistica, elevando i livelli di vivibilità, salubrità, sicurezza, sostenibilità ambientale ed energetica, anche attraverso la risoluzione di problemi di mobilità, promuovendo e valorizzando la partecipazione di soggetti pubblici e privati”.

“Contiamo  sulla collaborazione tra Comuni e Ater – ha aggiunto il direttore del dipartimento Mario Cerverizzo – affinchè venga rispettato il cronoprogramma dei lavori. 
L’invito ai comuni è quello di presentare speditamente il progetto esecutivo per poi procedere alla realizzazione degli alloggi. In questo modo, oltretutto mettiamo in circolo oltre 4 milioni di euro per dare una boccata di ossigeno al settore delle costruzioni”.
 I lavori relativi ai suddetti interventi avranno inizio entro 12 mesi dalla sottoscrizione degli accordi di programma
.
Gli accodi siglati oggi prevedono che la Regione sulla base delle modalità indicate nelle singole convenzioni provvederà al trasferimento al soggetto attuatore beneficiario del cofinanziamento statale e regionale delle risorse spettanti. 
Da parte sua l’ente regionale si impegnerà a vigilare sul rispetto dei tempi di attuazione.

Ad Aliano saranno recuperati immobili di proprietà comunale siti nel centro storico, nel rione “Carlo Levi”, tra via Cisterna e via Collina, da cui si ricaveranno sette alloggi.
 Le abitazioni saranno concesse in locazione a canone sostenibile, per un periodo non inferiore a 25 anni.
Il costo del programma complessivo ammonta a 1.709.920 euro, di cui 769.400 di contributi pubblici Stato-Regione, 407.195 euro a carico dell’Ater di Matera e 533.260 euro a carico del bilancio comunale.

A Bernalda, invece, saranno oggetto di riqualificazione funzionale le aree dell’ex mattatoio. 
Prevista la realizzazione di una struttura Polifunzionale e di otto alloggi di edilizia residenziale pubblica. 
In una fase successiva saranno realizzate le opere di completamento e finiture (interventi di sistemazione della piazza, dei parcheggi, della viabilità, dell’anfiteatro). Il costo del programma ammonta a 2.500.000 euro a totale carico del bilancio regionale.


Commenti

Questo articolo è stato letto 845volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto