Basket: acque agitate in casa Cestistica Bernalda


Non si respira un’aria serena in casa Cestistica Bernalda squadra di basket che milita nel campionato di serie B Dilettanti.
Sono scaduti il 17 agosto i termini per presentare la fidejussione bancaria richiesta dalla Federazione per la partecipazione al campionato, che per la Cestistica ammontava a circa ventimila euro.
Una somma che la cordata che si era venuta a trovare per salvare la squadra di basket di Bernalda no è riuscita a trovare.
Nonostante l’iscrizione regolarmente effettuata grazie al contributo economico del primo sponsor, Nicola Benedetto, la Cestistica rischia di non poter scendere sul parquet per l’inizio del campionato di basket di serie B.
Nicola Benedetto ha chiarito più volte la sua posizione in merito ai debiti che le dirigenze precedenti avevano contratto. 
Debiti che pesano sulla testa della società come una spada di Damocle che rischia davvero di tagliare la testa alla squadra ionica, ormai da un decennio appuntamento fisso per le domeniche dei tifosi.
Tifosi che, molto probabilmente, troveranno quest’anno le porte del Palacampagna chiuse.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*