Bandiera Blu a Policoro, i commenti di politici e amministratori locali

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

bandiera blu

Numerosi i commenti di politici e amministratori locali al conseguimento, da parte della Città di Policoro, della Bandiera Blu per l’anno 2016.

“Esprimo un vivo e sincero apprezzamento circa l’eccezionale risultato ottenuto dalla nostra città – scrive il capogruppo del Pd al Comune di Policoro, Gianluca Marrese – a distanza di circa 11 anni dall’ultima, che premia la nostra città oltre che per la qualità delle acque di balneazione anche per il turismo sostenibile, per l’attenta gestione dei rifiuti e per la valorizzazione ambientale delle aree turistiche”.

“Da ciò si evince chiaramente – continua l’esponente democratico – che il risultato ottenuto è frutto indiscusso delle sinergie messe in campo tra le istituzioni e i cittadini, che ancora una volta hanno saputo dimostrare il livello di civiltà raggiunto e l’amore per l’ambiente e per la propria città, oltre gli sforzi messi in campo dall’amministrazione per il conseguimento di questo importante riconoscimento, del quale va dato atto. Tuttavia questo riconoscimento va inteso non come un punto di arrivo, ma il punto di partenza di un processo e percorso virtuoso che la nostra città deve saper spendere e che anche l’intero comprensorio deve saper cogliere.

Se a questo straordinario risultato si aggiunge anche quello che per il quinto anno consecutivo, nell’indifferenza di tutti, il porto turistico di Marinagri, tra i più belli dell’intero Mediterraneo, è riuscito a conseguire, vale a dire la bandiera blu per gli approdi turistici, comprendiamo quanto importante sia il potenziale che il nostro territorio può esprimere e quanto importanti siano le politiche che sapremo mettere in campo per poter intercettare quei flussi turistici che guardano al nostro territorio sempre più con maggiore interesse”.

“Quella dell’11 maggio 2016 – conclude Marrese – sarà per sempre ricordata come una bella pagina per la nostra città”.

“L’assegnazione della Bandiere Blu a Policoro, con la conferma dopo il 2015 di Maratea, assume un significato particolare soprattutto se si pensa che solo qualche settimana fa montava la campagna di media sull’effetto delle inchieste del petrolio sull’ambiente, scoraggiando di fatto i turisti a venire al mare sulla costa ionico-metapontina e con conseguenze persino sulle produzioni agricole e di qualità del Metapontino”.

E’ il commento del consigliere regionale di Forza Italia Paolo Castelluccio, che sottolinea in una nota come il Porto turistico di Marina di Policoro ha ottenuto un prestigioso riconoscimento che “si aggiunge, sempre a Policoro, alla bandiera verde, vale a dire l’indicazione dei medici pediatri di spiaggia e mare ‘a misura di bimbo’. I pediatri hanno sempre privilegiato le spiagge con specifiche caratteristiche attrezzate ove ci fosse la presenza degli assistenti di spiaggia, indispensabili per intervenire in caso di emergenza, e questo anche “per la garanzia di pulizia, perciò sicurezza, e per la presenza anche di un bar che possa rispondere alle varie esigenze dei bambini, per esempio per lo spuntino di metà mattinata, la merenda, oppure anche per scaldare latte o altri pasti per i più piccini”.

Nel sottolineare che la  Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, Castelluccio aggiunge che “quando parliamo del Metapontino come “mare di Matera” della Capitale Europea della Cultura 2019 e patrimonio dell’Unesco intendiamo mettere a rete risorse ambientali e naturalistiche e di salute come le spiagge del Metapontino con il patrimonio storico-artistico-culturale di Matera. Tutto ciò ci deve spronare ad indirizzare la politica di gestione regionale e locale verso un processo di sostenibilità ambientale. Si tratta perciò, a partire dalle bandiere blu e verde, di rafforzare il brand “Mare di Matera” con azioni ed iniziative che attraggano i differenti target, dalle famiglie con bambini piccoli, ai giovani, agli anziani, agli appassionati della vacanza cultura-benessere puntando inoltre sulle risorse archeologiche e culturali di Metaponto e Policoro”.

Soddisfazione è espressa anche dal sindaco di Tursi, Salvatore Cosma.

“Un risultato eccellente che premia l’ottimo lavoro fatto in questi anni per la valorizzazione del turismo sulla nostra costa. Senza dubbio il riconoscimento internazionale a Policoro, porterà giovamento a tutto del metapontino, non solo in termini turistici.

I miei più sinceri complimenti vanno alla comunità di Policoro ed al suo sindaco, Rocco Leone, che ha saputo cogliere questo importante riconoscimento che sono certo sarà un incentivo in più per il turismo sia della costa ma anche dell’entroterra.

La nostra vicinanza, non solo geografica, alla realtà di Policoro, ci permetterà, sicuramente, di giovare in maniera concreta di questo riconoscimento, portando a Tursi gran parte della mole turistica che arriverà sulla costa jonica durante estate, per far beneficiare tutti del nostro immenso potenziale storico, artistico e culturale che Tursi può vantare e ne deve essere consapevolmente orgogliosa.”

Commenti

Questo articolo è stato letto 587volte!

Tags: , , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto