Arresti Craco: il commento del primo cittadino

lacicerchia

“Nei giorni scorsi , dopo un iter giudiziario impegnativo e complesso durato circa tre anni, è stata fatta giustizia e gli autori di gravi violenze e intimidazioni sconteranno le severe pene a loro comminate”.

A commentarlo è il sindaco di Craco, Pino Lacicerchia attraverso una nota stampa.
“Come Sindaco e in rappresentanza di tutta la comunità crachese – aggiunge il primo cittadino –  esprimo viva soddisfazione per la condanna definitiva della magistratura che ha reso giustizia alla vittima delle violenze e alla sua famiglia e alle vittime delle pesanti intimidazioni malavitose che hanno accompagnato tale vicenda.

Tali soggetti appartenenti alla delinquenza locale sono stati severamente puniti grazie all’impegno della magistratura inquirente, che ha, insieme all’Arma dei Carabinieri della locale stazione, della Compagnia di Pisticci e del Comando provinciale operato con grande impegno e capacità dimostrando elevate capacità investigative e grande solidità e innovazione giuridica.

La Procura di Matera, a cui va il nostro ringraziamento, con grande impegno ha affrontato con la collaborazione attiva della nostra amministrazione e dell’intera comunità di Craco una difficile e complessa situazione di criminalità e illegalità che aveva visto nel reato di violenza sessuale nei confronti di una giovane disabile il suo apice.

Si vive un nuovo clima di legalità, tranquillità, ormai da circa 3 anni non si registrano fenomeni che per anni hanno turbato e tenuto sotto assedio l’intera Craco. Si è aperto un capitolo nuovo e, seppure ancora gravano sulla nostra comunità ancora problemi che dovranno essere anch’essi energicamente affrontati dalla magistratura e dalle forze dell’ordine, il mio augurio che giunga anche il pentimento e che anche chi ha sbagliato nel passato riprenda un cammino di legalità e rispetto della legge. Questa vicenda rappresenta un monito: la giustizia fa il suo corso e arriva.
Un ringraziamento particolare va alla stazione dei carabinieri di Pisticci e della Compagnia di Pisticci e del nucleo investigativo del comando provinciale per il lavoro svolto. Un ringraziamento infine per il ruolo importante avuto anche dalla Prefettura di Matera che con il supporto dell’intero comitato provinciale per la sicurezza e di tutte le forze dell’ordine ha dimostrato che la cooperazione Stato Enti Locali in materia di sicurezza è fondamentale ed efficace”

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*