Fino al 7 settembre per partecipare al premio nazionale “Salva la tua lingua locale”

Scritto da Emmenews on . Postato in Cultura

lingua locale

Resta ancora una settimana per partecipare alla sesta edizione del premio letterario nazionale “Salva la tua lingua locale”, indetto dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia  e Legautonomie, in collaborazione con il Centro “Eugenio Montale” e l’ong EIP.

La manifestazione si rivolge a tutti gli autori appassionati di dialetto e si articola  in cinque categorie ed una sezione, tutte a tema libero. Per le categorie prosa, poesia (edite ed inedite) e musica il termine per l’invio delle opere è fissato per il 7 settembre, la proclamazione è in programma il 14 dicembre a Roma.

Tappe differenziate per la sezione “Scuola”: il termine di invio delle proposte è il 30 novembre, la proclamazione si svolgerà il 21 febbraio 2019.  Il bando di partecipazione e tutte le info sono disponibili all’indirizzo http://www.salvalatualingualocale.it

Nelle cinque precedenti edizioni del premio per le cinque categorie sono pervenute oltre mille opere a conferma della vivacità dei dialetti e delle lingue locali.Dal momento dell’attivazione della sezione “Scuola”,invece, sono oltre 100 gli istituti che hanno partecipato e più di 500 le opere pervenute.

Gli elaborati dei vincitori e dei finalisti delle singole categorie vengono raccolti ogni anno in un’apposita antologia.

Tratto caratteristico del premio  è la registrazione audio e l’archiviazione, a futura memoria, di tutti gli elaborati inediti presentati. I contributi audio entreranno a far parte di “Memoria Immateriale” un canale youtube che costituisce l’inventario on line delle tradizioni italiane: un prezioso archivio, unico nel suo genere, voluto ed implementato dall’Unione Nazionale delle Pro Loco, accredita dal 2012 presso l’Unesco.

La giuria del premio letterario nazionale “Salva la tua lingua locale” è composta da docenti universitari ed illustri linguisti. Il presidente onorario è Giovanni Solimine  docente universitario, direttore del dipartimento di Scienze documentarie, linguistico-filologiche e librarie e geografiche de La Sapienza di Roma e presidente della Fondazione “Maria e Goffredo Bellonci” che si occupa di promozione della lettura e organizza il Premio Strega. La giuria è composta da:  Franco Brevini, Luigi Manzi, Plinio Perilli, Davide Rampello, Giancarlo Schirru, Salvatore Trovato, Angelo Zito.

La sezione Musica, invece, si articola in due sotto categorie: “brani originali in dialetto o lingua locale” e “canti popolari della tradizione”. La selezione sarà curata dalla giuria della sezione musica, composta da: Toni Cosenza (Presidente), Andrea Carpi, Alessandro De Gerardis, Rosario Di Bella, Sonia Meurer, Matteo Persica, Paolo Portone, Elisa Tonelli, Tonino Tosto, Pasquale Menchise.

Una giuria di specialisti, coordinata dall’EIP Italia,  valuterà gli elaborati e decreterà i vincitori e le eventuali menzioni d’ onore della sezione scuola. La giuria è composta da:  Elio Pecora (presidente), Anna Paola Tantucci Presidente E.I.P., Catia Fierli (coordinatore), Danilo Vicca, Teresa Lombardo, Loredana Mainiero, Luigi Matteo, Adele Terzano, Antonio Arrigo, Sara Matteo, Giuseppe Colangelo (Miur), Maria Costanza Cipullo (Miur).

Il premio nelle passate edizioni ha ricevuto il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Commissione nazionale italiana per l’Unesco e diversi premi di rappresentanza della Presidenza della Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 210volte!

Tags: , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto