A Policoro la seconda edizione del concorso Lucanaciak

lucanaciack

Si è conclusa lunedì sera al cinema Hollywood di Policoro, con la serata di premiazione, la seconda edizione del concorso “Lucanaciak” che ha coinvolto alcune scuole del Metapontino con l’obiettivo di diffondere e promuovere la cultura e la passione per il cinema partendo dai più giovani.

Il cinema come luogo-laboratorio di conoscenza, ricerca ed apprendimento, tanto affine e complementare agli obiettivi didattico-formativi della scuola.

Il concorso “Lucanaciak” è il momento conclusivo del progetto “Scuola in ciak”, nato grazie alla collaborazione di partner pubblici come la Lucana Film Commission e la Regione Basilicata insieme al cinema di Policoro che ha fatto anche da scenario fisico della visione dei corti ed ospitato la manifestazione.

Gli alunni, i dirigenti scolastici e gli insegnanti hanno accolto con entusiasmo il progetto.

Quattro le scuole coinvolte: gli istituti comprensivi “Lorenzo Milani” e “Giovanni Paolo II” e il liceo scientifico “Enrico Fermi” di Policoro; l’istituto comprensivo “Federico II” di Rocca Imperiale.

Le classi coinvolte hanno visionato alcuni importanti film usciti nell’ultimo anno, avendo l’occasione e l’opportunità di riflettere su alcuni contenuti, attraverso il contatto diretto con questo mezzo di comunicazione complesso e al tempo stesso affascinante, che è il cinema.

Non tutte le classi hanno potuto portare a termine il progetto di visione, per sopraggiunti impedimenti tecnico-organizzativi, tranne la scuola “Giovanni Paolo II”, che ha completato la visione di tutti i film proposti. Quindi, tenendo conto di questo criterio di completezza progettuale, si è scelto di premiare come vincitore l’ istituto comprensivo Giovanni Paolo II di Policoro con dei premi tecnologici, che andranno ad arricchire lo strumentario della scuola. Alle altre scuole sono stati consegnati gli attestati di partecipazione e biglietti omaggio per l’entrata al cinema.

Tra gli ospiti il direttore dalla Lucana Film Commission Paride Leporace, che ha sottolineato l’importanza dell’incontro tra cinema e scuola per l’arricchimento, derivante dallo scambio di risorse ed idee, per entrambi i settori. Iniziative sono utili per coltivare l’interesse per questa forma artistica e comunicativa tra i giovani, favorendo la nascita e la crescita di nuovi talenti.

A Policoro c’era anche il giovane Nicola Ragone, vincitore del Nastro d’argento 2015 come miglior corto con il suo “Sonderkommando”.

Il cinema Hollywood di Policoro ha poi voluto riproporre la visione, come esattamente un anno fa in occasione della prima edizione di Lucanaciak, del pluripremiato “Thriller”, il corto del regista bernaldese Giuseppe Marco Albano.

Il lavoro, ambientato nella Taranto scossa dalla vicenda Ilva, sta facendo incetta di premi, ultimo in ordine di tempo il David di Donatello 2015 come miglior corto.

Visto il successo di queste due prime edizioni, si pensa già ad una futura, con l’obiettivo di potenziare l’interscambio culturale tra le scuole del territorio e il cinema.

La sala di Policoro, unica struttura di tutta la fascia del Metapontino, di facile accesso, è una risorsa da valorizzare. Giovani e famiglie posso usufruire e

fruire di un intrattenimento culturale ed artistico in loco, senza problemi di distanze e sovraprezzi.

Durante la serata sono stati mandati in onda i trailer dei film che i ragazzi vedranno nella terza edizione.

La seconda edizione di “Lucanaciak” va in archivio, tra la soddisfazione dei promotori e l’entusiasmo dei partecipanti. L’appuntamento è per il prossimo anno.

Mariangela Di Sanzo

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*