A Maratea e Marconia va di scena l’Antigone di Sofocle

barbara bovoli

In Sofocle è lo scontro fra due volontà e due concezioni del mondo: quella di Antigone, fanciulla  fragile fisicamente ma fortissima moralmente, di rispettare le leggi non scritte della natura  e quella di Creonte tesa a imporre la forza dello Stato e della legge.

La versione di Luca Simonelli e Fausto Costantini e Lia Tanzi, che andrà in scena nell’ambito della Stagione estiva del Consorzio Teatri Uniti di Basilicata, Antigone rappresenta il senso stesso della vita.

ANTIGONE Cronache da un teatro di guerra andrà in scena al Parco Tarantini a Maratea giovedì 23 luglio e al Tilt Centro per la creatività a Marconia di Pisticci sabato 25 luglio.

Sipario ore 21,30.

“Ovunque ci siano, e ce ne saranno sempre, discriminazioni razziali, conflitti, intolleranze religiose, ovunque ci si batte per la libertà e la pietà, Antigone è presente, eroina impalpabile e nello stesso tempo fortissima, pronta attraverso i secoli a riaccendere quella speranza di libertà che rappresenta il senso stesso della vita”. Scrive Lia Tanzi, che di Antigone Cronache da un teatro di guerra cura regia e testo.

L’Antigone che vedrà protagonisti Giuseppe Pambieri e Barbara Bovoli è l’incarnazione di una donna ribelle, dolente, martire, eroica, ma soprattutto di una sorella che dà sepoltura a Polinice sfidando il divieto di Creonte, tiranno di Tebe. Creonte la condanna a essere rinchiusa viva in una caverna, dove essa si suicida. Sul suo cadavere si uccide il suo fidanzato Emone, figlio di Creonte, che invano ne aveva tentato la difesa. L’Antigone che vedremo in scena si muove in un mondo post moderno, collocata in un universo devastato da guerre continue, dove è obbligata a fare i conti con se stessa, con la sua caparbia volontà di opporsi alla legge, che con altrettanto senso dello stato lo zio Creonte è obbligato a difendere.

Antigone incarna in sé, con il proprio irriducibile sentimento di libertà, l’archetipo femminile che si contrappone al discorso tradizionalmente maschile della guerra stessa. La tragica vicenda di Antigone e Creonte è di ieri, di oggi e sarà anche di domani.

 

“Per questo nuovo appuntamento con il teatro ci piace ricordare l’iniziativa del Tilt Centro per la creatività – dicono Dino Quaratino e Francesca Lisbona, presidente e vicepresidente del Consorzio Teatri Uniti di Basilicata – un servizio di baby corner che consentirà ai genitori di gustare lo spettacolo sapendo di aver affidato i loro figli a personale esperto che li intratterrà in un ambiente climatizzato”.

Informazioni e prevendita:

 

SCHEDA SPETTACOLO:

GIUSEPPE PAMBIERI E BARBARA BOVOLI in: ANTIGONE

Versione di Luca Simonelli e Fausto Costantini e Lia Tanzi

Regia di Lia Tanzi

Con Elisa Silvestrin, Matteo Micheli, Manuel Pica

Costumi di Saverio Galano

Scene di Grazia Tuia

Musiche di Michele Paulicelli

 

BIGLIETTI: Euro 15.00

 

PREVENDITA:

A Maratea – Mondomaratour Viaggi

Via A. Mandarini, 29 – Orari: 9:00-13:00/17:00-20:00 – Tel. 0973 877797

A Marconia di Pisticci – Tilt Centro regionale per la Creatività di Pisticci

Via 4 Caselli, s.n – Orari: 10:00-18.00 – Tel. 0835 411408 – 0835 337220

 

SI INFORMA IL PUBBLICO CHE:

E’ previsto un Servizio Bus Navetta su prenotazione.

Il servizio sarà garantito con un numero minimo di adesioni.

Da Potenza a Rossano di Vaglio, Brindisi di Montagna e Grumento: info 0971 274704

Da Matera per Grumento Nova e Brindisi Montagna: info 0835 337220

Dalle principali località balneari della Costa del Metapontino per il Centro Tilt a Marconia di Pisticci: info 0835 411408.

 

Al Centro Tilt Marconia il Servizio Baby Corner: un servizio di intrattenimento per i vostri bambini durante gli spettacoli di prosa in programma in spazi attrezzati e climatizzati. Info: 0835 411408

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*