P-Stories promuove il turismo di comunità nel territorio di Pisticci

Scritto da Emmenews on . Postato in Cultura

LocandinaWorkshopPstories

Una full immersion formativa sul turismo di comunità nel territorio di Pisticci.

P-stories, Pisticci città narrante, dopo aver completato la prima mappa digitale della comunità di Pisticci, consultabile sul sito www.pstories.it, amplia le sue vedute con un workshop operativo organizzato dall’associazione Allelammie, capofila del progetto finanziato nell’ambito di Visioni Urbane.

Diversi gli appuntamenti fissati nel territorio pisticcese per martedì 27 e mercoledì 28 ottobre.

Il turismo di comunità ha l’obiettivo di coinvolgere la collettività nella promozione sinergica, partecipata e sostenibile del territorio. E’ una forma di ospitalità originale, in cui tutta una comunità si impegna a prendere per mano il visitatore in un percorso di conoscenza e condivisione della città, offrendo esperienza, competenza e testimonianza della cultura materiale e immateriale del luogo: vecchi mestieri, tradizioni, innovazioni, gastronomia tipica, produzioni locali di qualità, artigianato tradizionale e altre attività non convenzionali.

Alle ore 10 di martedì 27 ottobre, al Centro Tilt di Marconia, i due project manager di P-stories, Luigi Vitelli e Massimiliano Selvaggi, presenteranno le attività svolte e gli obiettivi futuri del progetto, prima di dare spazio al racconto delle migliori pratiche legate a questa tipologia di turismo, sia a livello nazionale che internazionale, grazie al contributo di Chiara Rabbiosi, ricercatrice presso l’Università di Bologna. Seguiranno le testimonianze sul campo di Mariella Stella e Francesca Solano di Casanetural (Matera), portatrici di una visione di rete e di condivisione delle esperienze esistenti sul territorio lucano, e di Giovanni Berardi, referente delle attività sul turismo responsabile della città di Taranto (Tarantovecchia.org).

Le conclusioni saranno affidate a Salvatore Lobreglio del Gal Cosvel, che racconterà il sistema turistico diffuso nel metapontino e basso Sinni, e a Rossella Tarantino della Fondazione Matera 2019, con cui sarà possibile confrontarsi rispetto alle attività in nuce per Matera capitale europea della cultura 2019. Il ruolo di shaker sarà affidato a Carlo Infante di Urban Experience, main partner di progetto, con il quale, nel pomeriggio, verranno ripercorse le strade del centro storico di Pisticci con un walkabout sulle tracce dei risultati del progetto P-stories, stimolando un dibattito itinerante sulle potenzialità del Performing media-storytelling.

Quest’ultimo aspetto sarà approfondito nella giornata successiva (28 ottobre), quando dalle 10 alle 18, al centro Tilt di Marconia, si terrà un laboratorio di progettazione partecipata da cui emergerà una prima mappatura e catalogazione degli abitanti portatori d’interesse. I servizi turistici da loro proposti saranno successivamente digitalizzati e inseriti sulla piattaforma web di P-stories, che fungerà da market place online, su cui poter vendere le esperienze catalogate sotto forma di pacchetti, creando così nuove forme di micro-reddito per gli abitanti coinvolti. La mattinata sarà incentrata maggiormente sugli aspetti di analisi e di brainstorming con gli abitanti, grazie al contributo di Fedele Congedo, consulente di FormezPA. Nel pomeriggio, Marco GeronimiStoll di Smarketing traccerà alcune linee guida per la promozione e la comunicazione dei servizi proposti.

P-stories chiude quindi con un appuntamento dedicato ad una particolare forma di turismo, che incontra le esigenze e le aspettative di quella fascia di utenti alla ricerca di un rapporto più stretto con il territorio ospitante, dell’autenticità dei luoghi, della genuinità dei rapporti, della specificità della cultura e della tradizione locale.

Commenti

Questo articolo è stato letto 461volte!

Tags: , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto