Il policorese Di Sanza subentra a Viti in consiglio regionale

Scritto da Emmenews on . Postato in In Primo Piano, Politica

di sanza

Ritona a sedere sui banchi del Consiglio Regionale, il policorese Antonio Di Sanza che insieme ad Ignazio Petrone  subentrano, in Consiglio regionale,  a Vincenzo Viti, dimessosi nelle scorse settimane in seguito alla vicenda dei rimborsi ai consiglieri regionali e a Vincenzo Folino, eletto parlamentare nelle scorse elezioni.
Per la surroga di Folino, Petrone ha ottenuto 13 voti favorevoli e sei astensioni, quelle di Giordano, Mattia, Napoli e Pagliuca (Pdl), Autilio (Idv) e Rosa (Gm). Per la surroga di Viti, Di Sanza ha ottenuto l’unanimità dei voti.

Successivamente l’Assemblea ha eletto a maggioranza (con l’astensione di Navazio e 10 schede bianche) Francesco Mollica (Udc), nuovo vicepresidente del Consiglio regionale in sostituzione di Nicola Benedetto, attualmente assessore all’agricoltura.

Il neo consigliere Di Sanza, subito dopo la surroga, ha affermato che “a livello regionale e nazionale serve una nuova dimensione pubblica, accompagnata da una vera riforma istituzionale che ridisegni gli strumenti, adattandoli al mondo che viviamo e ai suoi bisogni”. “Non dimissioni – ha sottolineato –ciò che occorre sono decisioni e, quindi approvare misure economiche e di emergenza per il lavoro e l’occupazione, definire lo statuto, la nuova legge elettorale e la riforma degli enti sub regionali, riformare l’apparato burocratico, approvare il bilancio e i tagli alla spesa pubblica e regionale e dunque, andare al voto”. Nell’esprimere, poi, delusione per “l’assoluto abbandono politico” dopo le sue dimissioni da presidente della Commissione regionale dei lucani all’estero, maturata in seguito “all’inadeguatezza delle leggi vigenti”, Di Sanza ha dichiarato di aderire al gruppo Pd nella speranza che questo “azzeri i personalismi e le correnti e ritrovi il noi piuttosto che l’io”.

Il Consiglio regionale ha, subito dopo, approvato all’unanimità il Programma annuale 2013 relativo agli interventi in favore dei lucani all’estero. Trecentomila euro è lo stanziamento previsto per il 2013. Tra le misure che saranno attuate nel corso dell’anno, oltre alla consueta concessione di contributi ad ogni Associazione e Federazione dei Lucani all’estero e in Italia, regolarmente iscritte all’albo regionale (75mila euro), la realizzazione di eventi culturali (50mila euro) e di iniziative che le Federazioni e Associazioni porranno in essere nel corso del 2013 (50mila euro). Previsto anche il sostegno al progetto “Sportello Basilicata” e la realizzazione di stage di laureandi e laureati all’estero in accordo con il dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia dell’Università di Basilicata (30mila euro). Stabiliti anche contributi per iniziative relative all’anno della cultura italiana negli Usa (20mila euro), per l’attuazione del progetto di promozione culturale della Basilicata in Montevideo (Uruguay) con il concorso della Commissione regionale per le pari opportunità (15mila euro) e in Germania (18mila euro).

Commenti

Questo articolo è stato letto 829volte!

Tags: , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto