Venti milioni di euro per la viabilità provinciale

Ceramiello

È stato siglato giovedì presso il Ministero dello Sviluppo economico, l’Accordo di Programma Quadro “Interventi per la tutela e la salvaguardia della viabilità provinciale” .

Presenti il direttore generale per la politica regionale unitaria nazionale del Mise Vincenzo Donato, del direttore generale della presidenza della giunta Angelo Nardozza, il presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza e il vice presidente Angelo Garbellano.

“Una intesa storica che assegna 20 milioni di euro alla Provincia di Matera per 36 interventi sulla viabilità e restituisce al territorio una prospettiva concreta di rilancio della propria infrastrutturazione viaria.

Si tratta – ha evidenziato il vice presidente Angelo Garbellano – di risorse importanti che intervengono su arterie compromesse dal dissesto idrogeologico.

Un problema che, fino a oggi, ha inciso negativamente sui molteplici interventi realizzati, riproponendo costantemente l’urgenza di ripensare l’intera questione.”

Nell’elenco delle opere ci sono quelle che riguardano Matera, con la Matera-Gravina e la Matera-Grassano; la ex 277 di Accettura e la Nova Siri-della Sulla.

“Adesso completeremo la progettazione e avvieremo le gare per tutte le strade che hanno già il progetto approvato. Un programma di lavoro serrato – ha proseguito  Garbellano – che consegnerà al territorio una architettura viaria moderna e sicura, liberando le comunità dal problema dell’isolamento che ha penalizzato pesantemente la comunicazione interna e quella esterna.”

Molti i comuni e le strade che saranno oggetto degli interventi: Aliano, Irsina, Tricarico, la Miglonico-Grottole-Grassano, Craco, Stigliano, Gorgoglione, Salandra, Cirigliano, Montescaglioso, Pistici, Policoro, la Valsinni-Colobraro, Tursi, Rotondella e S. Giorgio.

“Con l’Accordo di Programma Quadro si realizza una parte importante di quel progetto di rilancio della viabilità provinciale per il quale abbiamo sempre lavorato. Gli interventi che saranno avviati – ha concluso il presidente della Provincia di Matera, Franco Stella – intendono risolvere definitivamente i problemi della sicurezza, oggi scontiamo indici di pericolosità inaccettabili,  e della ottimizzazione dei percorsi, dal quale, per esempio, dipende il tasso di competitività delle aziende. Sulla inefficienza della nostra infrastruttura viaria si sono infrante possibilità significative di sviluppo dell’intera regione. Oggi possiamo nuovamente riprogettare il nostro futuro. ”

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*