Valbasento: "Velocizzare la bonifica delle aree industriali"

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Velocizzare la bonifica dei siti inquinati di interesse nazionale nelle aree industriali di Tito e della Valbasento. 
Per fare il punto sulle attività già svolte, ma soprattutto per programmare quelle da effettuare, l’assessore all’Ambiente Vilma Mazzocco ha convocato specifici incontri con Arpab, Consorzio Asi, Tecnoparco, Confindustria e le amministrazioni comunali interessate.
 Nel primo, tenutosi nei giorni scorsi, sono state affrontate le problematiche relative alla Valbasento. 
Nella giornata di mercoledì, invece, presso il Dipartimento Ambiente, alla presenza anche del Direttore Generale, Donato Viggiano, e del dirigente dell’Ufficio Prevenzione e Controllo Ambientale, Maria Carmela Bruno, si è tenuta una riunione sulla situazione del sito di Tito scalo. 
Per la messa in sicurezza, la cantierizzazione e la bonifica delle aree industriali di Tito scalo e della Valbasento, il Cipe ha messo a disposizione circa 42 milioni di euro che consentiranno di concludere il processo di bonifica e di recuperare i siti sia dal punto di vista ambientale che produttivo.
 “Si tratta di risorse importanti – ha commentato la Mazzocco – che consentono di affrontare questioni delicate per la tutela dell’ambiente, garantendo la possibilità di attivare i processi di bonifica. 
E’ necessario prediligere un approccio “integrato” mediante l’azione comune e sinergica dei vari attori sociali (amministrazioni pubbliche, imprese pubbliche e private, cittadini e consumatori). 
La bonifica dei siti contaminati rappresenta una precondizione sulla quale basare il rilancio e lo sviluppo di importanti aree industriali della nostra regione”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 642volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto