Un libretto dell’Azienda Sanitaria di Matera sull’importanza delle vaccinazioni

opuscolo vaccino

Sedici risposte ad altrettanti dubbi sui vaccini.

Un argomento su cui si è fatto un gran parlare e ancora si dibatte in queste settimane circa la opportunità di vaccinare neonati e bambini contro le più diffuse malattie.

Dibattito non sempre basato su argomentazioni scientifiche ma piuttosto su sedicenti teorie e allarmati pareri, spesso propagati attraverso i mezzi di comunicazione ed i social media sull’onda emotiva di episodi che con i vaccini non hanno alcun legame.

Il Dipartimento salute umana della Azienda Sanitaria di Matera (guidato dal dottor Espedito Moliterni) ha perciò preparato un agile libretto, di facile lettura, che permette ai genitori ed in generale ai cittadini di orientarsi nel marasma delle notizie e delle informazioni contrastanti, per addivenire all’unica soluzione che oggi la scienza, dati alla mano, dà come logica: vaccinare i bambini ed i neonati.

La brochure offre risposte a domande del tipo “quanto dura la protezione di un vaccino” a se “i vaccini possono indebolire i neonati o i bambini”. Il libretto fornisce anche risposte ad un dubbio molto diffuso, ovvero se i vaccini aumentano il rischio di sviluppare allergie ed asma e conclude che il timore è totalmente infondato. Come sono prive di qualsiasi riscontro le correlazioni che qualcuno fa tra vaccini ed autismo e la tesi in base alla quale condizioni igieniche migliori renderebbero superfluo il vaccino.

“Il libretto predisposto dal Dipartimento salute umana -dichiara il Direttore Sanitario Domenico Adduci- è un prezioso contributo alla buona e corretta informazione che l’Azienda fa nell’interesse dei bambini, delle famiglie e della collettività in generale. Perché supposizioni o allarmanti teorie non arrivino a mettere in pericolo la salute dei nostri cittadini”.
L’opuscolo è edito in 8 mila copie e sarà diffuso in tutte le farmacie, i consultori, gli studi pediatrici della provincia , nonché nei reparti di pediatria degli ospedali del Materano.

Post correlati