A Tursi i festeggiamenti in onore di san Filippo Neri, patrono della città e della diocesi Tursi – Lagonegro

san filippo neri

Con lo spettacolo del gruppo Suite 101, cover band dei Nomadi, si sono conclusi ufficialmente i festeggiamenti in onore di San Filippo Neri, patrono di Tursi e della Diocesi.

“Con tanti sforzi, viste le note difficoltà che tutti i piccoli comuni stanno attraversando – scrive in una nota il sindaco di Tursi, Salvatore Cosma –  siamo riusciti anche quest’anno a mettere in piedi un evento religioso e civile che ha visto giungere nella nostra città tanta gente e tanti amministratori del comprensorio a testimonianza dell’apertura e della grande considerazione che Tursi sta ottenendo in questi anni.

La partecipazione alle solenni celebrazioni dei miei colleghi sindaci dei comuni di Rotondella, Montalbano, Nova Siri, Bernalda e Policoro, che ringrazio di cuore per il sostegno e la vicinanza, testimonia che finalmente la nostra Tursi è più considerata a livello comprensoriale e regionale.

Questo grande evento intriso di fede e devozione, è stato possibile soprattutto grazie all’apporto determinante e proficuo del presidente della Pro Loco, Francesco Ottomano, del comitato feste e del parroco della Cattedrale, don Battista Di Santo.

E’ stata anche la prima solennità del nostro patrono per il nostro Vescovo, mons. Orofino che con la sua fede, il suo carisma e la sua determinazione, si è dimostrato ancora una volta, ottima guida e padre, sempre pronto al confronto con me e con la mia amministrazione. Un punto di riferimento e forza importanti, non solo per la festa patronale, ma per tutti le situazioni in cui la guida spirituale e quella politica devono fare sintesi in maniera costruttiva per il bene della collettività.

Doti mostrate anche dal presidente Ottomano, grazie alla sempre puntuale collaborazione del suo staff e della sua compagna di vita Maria Pia Gentile, lodevoli ed ammirevoli per la dedizione mostrata tanto da meritare i miei più vivi complimenti perché grazie a loro la macchina organizzativa è riuscita a regalare un momento di grande gioia a tutta la comunità, anche contro le avversità climatiche che in questi giorni hanno rischiato di compromettere tutto.

Un ulteriore ringraziamento va fatto al comando di Polizia Municipale che ha saputo gestire al meglio il gran flusso di gente che ha affollato la nostra città ed alla mia gente che ha saputo ancora una volta, accogliere i tanti visitatori e fedeli.

Lo spettacolo pirotecnico-musicale affascinante e sfavillante, cosi come l’allegria delle giostre e la varietà di colori, suoni e profumi delle consuete bancarelle disposte lungo le vie cittadine, hanno fatto si che l’atmosfera sia divenuta davvero magica e piena di vitalità.

Questa è la Tursi che vogliamo, orgoglioso di poterla rappresentare in ogni sede e di poter lavorare quotidianamente con la mia squadra affinché si possa rafforzare sempre più la posizione di prestigio che ci stiamo ritagliando grazie al lavoro di tutti, sul panorama del metapontino e di tutta la Regione”.

Post correlati