Torna domenica 24 maggio la Giornata delle Oasi Wwf

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

cras oasi wwf

Si svolgerà domenica 24 maggio la Giornata delle Oasi del Wwf.

Anche se l’emergenza sanitaria non è ancora superata e continuano a persistere alcune limitazioni diverse oasi del Wwf sono riuscite ad aprire i propri cancelli al pubblico con tutte le precauzioni del caso e con protocolli che assicurino la sicurezza dei visitatori. Proprio per le prescrizioni previste dal protocollo di sicurezza le visite saranno contingentate e quindi le visite dovranno essere prenotate. Come? Basta cercare sul sito wwf.it il numero di telefono o l’indirizzo email dell’Oasi che si intende visitare e concordare direttamente la visita.

Alle 18,30 andrà in onda il Live Streaming Talk Show sulle Oasi dal titolo “Natura, salute e bellezza per il Mondo delle che Verrà”, un approfondimento in cui esperti, volti noti si confronteranno sul valore delle Oasi del WWF e sull’importanza di proteggere la natura. Live Streaming Talk Show si può seguire a questo link. Durante tutto il week end, inoltre, sui canali social (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube) e web del WWF continuerà la panoramica di approfondimenti sulle Oasi con filmati originali e che raccontano il valore della natura che custodiscono e le attività di chi quotidianamente lavora per proteggerlo.

La Giornata Oasi in questa edizione particolare prevede anche tour in diretta sui canali social di alcune delle aree protette  il palinsesto è iniziato oggi con la liberazione in diretta FB di una giovane tartaruga marina, Ciprea, liberata al largo di Policoro vicino al Centro recupero WWF dove è stata curata mentre stasera alle 18.00 dalla Riserva Marina di  Miramare, vicino Trieste, si parlerà della costiera carsica triestina con Nicola Bressi.

Domenica mattina l’Oasi Social Tour inizia alle 9.30 dalla spiaggia dei Gabbiani, nel comune di Bracciano, all’interno dell’omonimo parco Naturale insieme al Gruppo Wwf Monti Sabatini, per proseguire in Abruzzo. Qui le oasi Wwf sono 6 :  Lago di Penne, l’Oasi affiliata del Fosso Giardino a Martinsicuro e le 4 Oasi gestite dello Iaap (Istituto Abruzzese Aree Protette): Gole del Sagittario ad Anversa degli Abruzzi, Calanchi di Atri ad Atri, Lago di Serranella a Casoli, Altino e Sant’Eusanio del Sangro e Cascate del Verde a Borrello. Gli ambienti e le specie animali e vegetali che proteggono sono molti e variegati, dai laghi, ai fiumi, alle rupi calcaree, ai calanchi. Aquile reali, lupi, pipistrelli, nibbi, nitticore, salamandrine e persino gli orsi marsicani sono presenze osservabili nelle nostre Oasi.

Diretta Facebook  a partire dalle ore 10:00 sulla pagina dello Iaap e del Wwf Abruzzo

Sempre alle 10.00 dall’Emilia Romagna diretta dall’Oasi di Ghirardi (Parma) dedicata alla Campagna Bee or not to Bee, a difesa degli impollinatori. Oppure si può scegliere di collegarsi, sempre alle 10.00, alla pagina del Wwf Savona per visitare la nuova oasi I Valloni, acquistata nel 2017, una vecchia cava di argilla abbandonata e diventata un piccolo gioiello paesaggistico e naturalistico con zone umide e prati allagati con orchidee selvatiche e calanchi ricchi di fossili marini. Infine alle Porte del Parco del Delta il  Wwf Rovigo libererà in diretta FB alcune specie curate nel CRAS provinciale di Rovigo.

Grazie a video inediti le visite virtuali, iniziate sui canali social di WWF lunedì scorso, proseguono fino a domani per conoscere altre Oasi del WWF: le Gole del Sagittario in Abruzzo, l’Oasi di Alviano al confine tra Lazio e Umbria, Monte Arcosu, in Sardegna che tutela una delle specie più rare del mediterraneo, il cervo sardo, e Le Cesine, un lago costiero nel litorale salentino.

Commenti

Questo articolo è stato letto 62volte!

Tags: , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto