Successo per il progetto policorese “Estate Sicura”

foto-5

Destagionalizzare il turismo partendo dalla sicurezza.

E’ uno degli obiettivi del Progetto “Estate Sicura” che per il secondo anno consecutivo si è svolto sulle spiagge policoresi riscuotendo grande successo.

Il progetto, voluto fortemente dall’amministrazione comunale di Policoro, è stato attuato in collaborazione con la Capitaneria di porto di Taranto, con il 118, con l’associazione Motonautica lucana e l’associazione degli operatori turistici di Policoro.

Lunedì mattina, durante una conferenza stampa alla quale hanno preso parte l’assessore al Turismo Massimiliano Padula, l’avvocato Lorusso, presidente dell’associazione degli operatori turistici, Enzo Pastore, responsabile dell’associazione Motonautica lucana, è stata illustrata la relazione delle attività svolte dai collettivi di salvataggio sulle spiagge di Policoro.

La squadra è stata composta da 35 unità di soccorritori abilitati al primo soccorso, provvsiti di defibrillatori e mezzi adatti ad ogni tipo di intervento che hanno prestato il loro servizio su sei chilometri di costa.

Oltre 70 sono stati gli interventi in spiaggia mentre sono stati 32 gli nterventi in mare.

Importante è stata anche l’attività di S.A.R che ha impiegato una moto d’acqua e un gommone con i quali è stato possibile effettuare il salvataggio di un ragazzo disperso in mare e un recupero e l’assistenza di una imbarcazione alla deriva a causa dle maltempo.

I numeri del Salvamento 2015 sono stati illustrati da Enzo Pastore che ha ribadito l’importante contributo che la Capitaneria di Porto e il 118 hanno dato al Progetto che spera venga incrementato.

“I Collettivi di salvataggio rappresentano il punto di forza di questo progetto – ha spiegato l’assessore Padula – “Estate sicura” nasce infatti proprio con l’obiettivo di elargire più servizi a sostegno della sicurezza al mare, perchè una spiaggia sicura rappresenta, un cardine importante per una città che ambisce a diventare meta turistica. Per questo, il progetto rappresenta un vanto per una città come Policoro che punta ad essere ancor di più una destinazione turistica di eccellenza. Siamo ancora più soddisfatti del risultato raggiunto poiché, la nostra esperienza potrà essere d’aiuto nello stilare la proprosta di legge, che parte da alcuni Consiglieri Regionali tra cui Cifarelli e Bradascio , che prevede la creazione di postazioni di salvamento sulle spiagge lucane. E sarà nostra premura far si che la proprosta di legge venga integrata con l’impiego dei collettivi di salvataggio che permetterebbero, vista la nostra positiva esperienza, alla legge di essere completa. Un plauso qundi va all’Associaizone Motonautica, alla Capitaneria di Porto e al 118 che anche quest’anno hanno dato un contributo importantissimo.”

Soddisfatto dell’esito del progetto anche il Presidente dell’Associazione degli operatori turistici, l’ avvocato Lorusso che durante la conferenza stampa ha ribadito l’importanza di poter offrire ai turisti spiagge sicure potendo contare su un team costantemente presente. “Un grande plauso – ha dichiarato Lorusso – va agli attori principali che hanno permesso di creare una “macchina del salvamento” efficace e efficiente. Mi auguro possa essere potenziare anche nel mese di giugno. I risultati sono più che positivi e dobbiamo augurarci che questo coordinamento rappresenti il traino per nuovi obiettivi sempre più importanti.”

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*