Sit in davanti alla casa “Dopo di Noi” per la manifestazione “Autismo in movimento”

 

sit in autismoSi sono ritrovati davanti alla casa “Dopo di Noi” di Policoro, terminata nel 2014 ma mai inaugurata ed entrata in funzione, i partecipanti alla manifestazione “Autismo in movimento”, occasione per presentare il progetto del Villaggio della Felicità e per parlare di una questione, quella dell’autismo, che interessa tantissime famiglie del Metapontino.

Promotrice dell’iniziativa Anna Padula, madre di Lorenzo, 13 anni; assieme a lei padri e mamme di ragazzi autistici, piccoli e grandi, che hanno chiesto a una sola voce maggiori tutele per i loro figli, a partire da una struttura semiresidenziale o residenziale dove questi ragazzi possano essere accolti e seguiti anche quando loro non ci saranno più.

Insieme ad Anna Padula il presidente di “Autismo in Movimento” Antonio Riggio, arrivato da Palermo assieme a suo figlio Gaetano per sostenere la causa dei genitori lucani.

Un segnale forte per le istituzioni locali e regionali che non esclude altre forme di protesta; se non arriveranno risposte sul futuro della casa “Dopo di Noi di Policoro, mamma Anna è pronta ad incatenarsi davanti alla struttura, e assieme a lei anche gli altri genitori che ogni giorno devono convivere con l’autismo.

Post correlati