Referendum contro le trivelle, raccolte 500 firme in due serate a Policoro

trivelle-456x255

Dopo le due serate di raccolta firme per “Referendum Possibili”, in Piazza Eraclea a Policoro sono state raccolte 500 firme da parte del comitato promotore.

Ne dà notizia il portavoce Francesco Labriola che lo considera un dato importante, in quanto “i cittadini hanno consapevolezza dei rischi contenuti nello Sblocca Italia per quanto riguarda le trivellazioni selvagge nel mare nostrum e sulla terra nostra, oltre alla scellerata riforma della scuola ed alla liberalizzazione dei licenziamenti con il Job Act”.

“Noi ci stiamo provando con lo strumento democratico per eccellenza, dare voce al popolo attraverso il Referendum” commenta Labriola “Per questo siamo impegnati in tutti i comuni della Basilicata e contribuire massicciamente al raggiungimento delle 500.000 firme necessarie. L’onda lunga si gonfia sempre più e questo ci fa ben sperare, continueremo ad organizzare banchetti e nessuno si deve sentire disimpegnato. Si può firmare in tutti i comuni presso le segreterie comunali e farsi parte attiva scaricando i moduli su possibile.com”.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*