Positiva la prima fase della candidatura dei due finanziamenti per la riqualificazione dell’area dell’ex Zuccherificio

Idee progettuali idonee alla seconda fase di valutazione”: primo step superato per i due progetti di riqualificazione dell’area dello Zuccherificio di Policoro candidati a finanziamento nel Piano Nazionale di Recupero e Resilienza. E’ quanto emerge dal sito dell’Agenzia per la Coesione Territoriale che ha pubblicato i primi esiti dell’Avviso Pubblico finalizzato al “Finanziamento di interventi di riqualificazione e rifunzionalizzazione di siti per la creazione di ecosistemi dell’innovazione nel Mezzogiorno”, da cui emerge che degli 8 progetti lucani che hanno superato la prima fase, ben due sono quelli che si intendono realizzare nell’area dell’ex Zuccherificio di Policoro. Il primo, di 47 mln di euro circa, si chiama “Società & energIa: il Futuro della bAsilicata – SI FA. Riqualificazione e rifunzionalizzazione dell’ex zuccherificio Eridania di Policoro”, ed è presentato dal Consorzio ENEA – TRAIN e vede coinvolti come partner il Comune di Policoro, La Cascina Costruzioni, A.N.C.I. Basilicata, ENFOR, I.I.S. Pitagora – Policoro, ATER Matera, Presidi Educativi srl; il secondo, “Demetra Hub”, di circa 17 mln di euro, è stato candidato dalla FONDAZIONE POIESIS con la collaborazione, oltre del Comune di Policoro, anche di Provincia di Matera, 012 Factory spa, Artemetra srl, Associazione per la sovranità alimentare aps, F.OR.S. coop, Medicert srl, Rete Perlaterra aps, Tecnovia srl e Terra Futura srl. “Buona la prima: una sfida entusiasmante”- sostiene il primo cittadino E. Mascia – “che vede la città proiettata in una dimensione futura che apre ad una molteplicità di opportunità per il territorio metapontino, nonché per l’intera regione. Diciamo che il primo step, ovvero la valutazione dell’idoneità delle proposte, è stato superato brillantemente. Chi ben comincia è a metà dell’opera! Per questo restiamo fiduciosi di raggiungere il traguardo finale, ovvero il finanziamento e la realizzazione dei progetti. Una attività che è stata possibile grazie ad un abile e pregevole lavoro di squadra tra pubblico e privato, che ha visto impegnata l’intera Amministrazione ed in particolare gli assessori Agresti (urbanistica e infrastrutture) e Pelazza (ambiente e politiche di sviluppo) per le rispettive competenze”. “Al centro del nostro agire”- sostengono il sindaco ed i due assessori– “resta sempre l’interesse per la nostra  comunità: ci fa ben sperare questa notizia giunta alla fine dell’anno 2021, soprattutto perché su 8 progetti lucani che hanno superato la prima fase, ben due sono calibrati a Policoro; attendiamo fiduciosi i tempi amministrativi delle successive fasi per raggiungere la tanto agognata realizzazione di un importantissimo obiettivo che questa Amministrazione si è prefissata: ridare decoro e dignità ad una delle aree più importanti della storia recente della Città”.

Post correlati