Policoro: Folta partecipazione alla riunione per "Mo basta violenza"

Si è tenuta mercoedì sera a Policoro preso la sal aparrochhiale una riunione di Partiti, gruppi politici, associazioni, consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, sindacati, la Chiesa policorese, lavoratori delle forze dell’ordine e liberi cittadini, per organizzare la manifestazione Mo basta alla Violenza. in tanti hanno risposto all’appello lanciato da alcuni Blog policoresi, al fine di preparare una reazione ai fenomeni criminali che stanno infestando il territorio.  Una delegazione così folta di rappresentanze sociali e politiche locali non era affatto scontata e una partecipazione così numerosa di cittadini è un sintomo confortante del cambiamento dei tempi; è la prima incoraggiante risposta di una cittadinanza attiva e unita che non ci sta in nessun modo ad essere soggiogata dalla violenza e a concedere spazi all’attecchimento della criminalità organizzata sul proprio territorio.”Questa volta – dichiara in una nota Ottavio frammartino di Policoro è tua tra i promotori dell’Iniziative – la risposta parte dal basso e Procura, Ministero, Istituzioni locali non possono più fare finta di non sentire l’appello di aiuto e la pretesa di non essere abbandonati alla mercè dei criminali da parte di un intero territorio, anche perché i partecipati alla riunione – lo hanno sottolineato tutti – sono determinati nel volerlo manifestare a gran voce. Maggiore  attenzione e maggior celerità da parte della Magistratura; maggior presenza di forze dell’ordine sul territorio, altro che tagli ( più di qualcuno ha applaudito agli interventi che chiedevano l’istituzione del Dipartimento Antimafia nel Metapontino ):questi sono alcuni dei bisogni che grideremo in coro durante la manifestazione che stiamo organizzando. E li grideremo insieme all’esigenza di svegliare le coscienze di tutti i cittadini e il bisogno di stringerci intorno agli imprenditori, ai poliziotti e a tutte le altre vittime della violenza criminale, per dimostrare chiaramente da che parte stanno i policoresi e il Metapontino, per chiedere reale sostegno e reale protezione nei loro confronti, perché questa volta vogliamo isolare i criminali con le nostre grida di rabbia e di aiuto, non le loro vittime con l’omertà. In questi giorni verrà chiesto il sostegno di tutti i sindaci del Metapontino per espandere le adesioni. Per i prossimi giorni è prevista un’altra riunione dei soli rappresentanti dei gruppi organizzati promotori dell’iniziativa al fine di pianificare una manifestazione che vuole coinvolgere l’intero territorio.
Foto: ottavioframmartinoblogspot.com

Post correlati

1 Commento

  1. Non ho potuto presenziare a questa riunione e concordo in pieno di istituire un dipartimento Antimafia a Policoro abbiamo la nuova caserma della polizia stradale,(con l’intenzione di chiuderla grazie ai tagli alle spese),che è cosi grande perchè non istituirla li e poi aggiungo basta alla criminalità basta torture a gente che con il lavoro fa mangiare tante famiglie, a gente che ha scelto di far parte delle forze dell’ordine e quindi che sta contro questa maledetta criminalità, siamo in un paese libero e tali ci dobbiamo sentire nel paese in cui viviamo BASTA!!!!!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*